Virus del Nilo, sale attenzione in Emilia e Veneto

di Valentina Cervelli 0

La comparsa del virus del Nilo in Emilia ed in Veneto, dopo un assenza di due anni, sta portando le autorità sanitarie delle regioni a rivedere i propri criteri di sicurezza. I controlli, nel frattempo, sono stati intensificati, soprattutto dopo la scoperta di persone ammalatesi per la patologia ad esso correlata.

Fortunatamente nella maggior parte dei casi si è trattato di una leggera infezione, risolta abbastanza velocemente dopo un ricovero di tipo precauzionale. Le autorità avevano giù rivelato la presenza del virus del Nilo in alcune zone della provincia di Modena e di Bologna, senza però riscontrare contagi tra gli uomini. Diversa la situazione in Veneto dove diversi pazienti hanno avuto maggiore bisogno di cure. Onde evitare la diffusione del virus i vari comuni coinvolti hanno deciso non solo di continuare con i normali trattamenti larvicidi nelle vicinanze di possibili fonti di infezione come acquitrini o canali, ma sono impegnati anche nella bonifica delle aree verdi nelle quali sono stati programmati eventi pubblici.

Tranquilli, gli insetticidi utilizzati sono caratterizzati da bassa tossicità e da bassa permanenza e soprattutto non sono impiegati in luoghi dove non vi è prevista una presenza sul terreno di bambini, evitando in questo modo lo spettro di possibili avvelenamenti.

Ricordiamo a tutti cosa è il virus del Nilo. Si tratta di un microrganismo che si trasmette attraverso la puntura della zanzara comune e che infetta principalmente gli uccelli ma che può colpire anche i cavalli e le persone. Di solito il nostro sistema immunitario è capace di proteggerci dagli effetti del virus. Non di rado si può essere colpiti da questa patologia in modo asintomatico. Come riconoscere un possibile contagio? Ecco i sintomi:  febbremal di testa, vomito, tremori. Si tratta di comune sintomatologia influenzale. Se dovessero apparire ovviamente basta consultare il proprio medico che valuterà la situazione, anche in base alla persistenza delle manifestazioni, e vi consiglierà per il meglio.

Photo credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>