Influenza, come curare i bambini con l’omeopatia

di Valentina Cervelli 0

L’influenza tra un paio di settimane raggiungerà il suo picco. Già ora però sono circa 700mila gli italiani, tra adulti e bambini a combattere con questa patologia e con sindromi para-influenzali. L’omeopatia può rappresentare una valida cura alternativa o di supporto.

Prima di storcere il naso è interessante conoscere l’opinione del dott. Stefano Camurri in merito, soprattutto perché la fascia di pazienti più colpita dall’influenza sembra essere quella dei bambini fino ai 4 anni con i quali bisogna prestare molta attenzione nell’utilizzo di medicinali. Di solito si usano farmaci come il paracetamolo, facilmente tollerabili e perfetti per la loro molteplice azione come antidolorifici, antinfiammatori e antipiretici. Ma in compensazione per utilizzarne di meno o in sostituzione è possibile ricorrere alla fitoterapia o all’omeopatia.

In quest caso il farmaco omeopatico di elezione è l’ Oscillococcinum. Spiega il dott. Camurri:

E’ sufficiente assumere il contenuto di un tubo dose una volta alla settimana a partire da ora fino a marzo, facendolo sciogliere sotto la lingua. Per i piccolissimi, è possibile fare sciogliere i globuli di Oscillococcinum in un po’ d’acqua e proporglielo nel biberon o a piccoli cucchiaini. Oscillococcinum è particolarmente indicato anche alla comparsa dei primi sintomi di influenza e sindromi simil-influenzali, purché lo si assuma tempestivamente, ripetendo l’assunzione ogni 6 ore fino a tre volte al giorno. Se invece l’influenza è già in fase avanzata, l’indicazione è di assumerne 2 dosi al giorno, una al mattino e una alla sera, per 2-3 giorni.

Un rimedio omeopatico che sembra aver funzionato in molti casi. Come lo specialista sottolinea, soprattutto nei bambini si è rivelato un metodo funzionante in modo eccellente: i piccoli infatti si ammalano meno e se succede guariscono più in fretta, preservando maggiormente la propria salute e perdendo meno giorni di scuola. Vale la pena di provare che ne dite? Per esperienza personale possiamo assicurarvi che tali effetti sono facilmente riscontrabili anche da adulti.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>