Home » MEDICINA DELLA MENTE » Psicologia » Amicizia, ecco perché fa bene alla salute

Amicizia, ecco perché fa bene alla salute

L’amicizia è basilare per rimanere in salute: può sembrare una frase fatta ma, questo particolare sentimento che ci fa voler bene alle persone con le quali non abbiamo rapporti di parentela o proviamo attrazione, è uno degli strumenti che consente al nostro organismo di stare bene.

Amicizia alla base del benessere

Il famoso detto dice che chi trova un’amico trova un tesoro: affermazione più vera non poteva esistere, soprattutto dal punto vista scientifico. Sono infatti diversi gli studi che sottolineano come avere un amico con il quale condividere gioie e dolori rappresenti un vero e proprio toccasana per la nostra esistenza, capace e di allungare la vita e  basilare per il nostro equilibrio psicofisico. Ad avere un particolare effetto è la condivisione delle emozioni che avviene con i propri amici e se ci si fa caso, spesso e volentieri, proprio perché ci si diverte si sta bene sembra sempre molto poco il tempo che si passa con loro. Ma quali sono i benefici dell’amicizia? Uno studio condotto dalla Michigan State University e coordinato dal professore William Chopik ha evidenziato come le persone sono più sani e felici, soprattutto con il passare del tempo, se possono contare su delle amicizie consolidate.

La ricerca ha preso in considerazione 300mila persone tra i 15 e 99 anni, provenienti da almeno 90 paesi, che sono stati monitorati per diverso tempo. Un’altra caratteristica particolare che è stata notata è che spesso e volentieri tra amici intercorrono rapporti di maggiore rispetto e stima rispetto a quelli registrabili in famiglia. E non è difficile comprendere il perché: in fin dei conti l’amicizia è frutto di una selezione egoistica, basata su ciò che rende soddisfatte le persone.

Meno malattie grazie agli amici

Avere un amico del quale fidarsi e sul quale contare aiuta ad evitare depressione, ansia, sbalzi di pressione arteriosa: più In generale consente di mantenere un certo stato di benessere. A patto però che non si scelgano delle amicizie che risultino essere parassite dell’energia della persona: un altro studio  condotto su un campione di oltre settemila persone con più di 50 anni ha mostrato che dei rapporti di amicizia troppo stressanti sono causa di diversi disturbi, tra i quali figura addirittura un maggiore rischio di cardiopatie e diabete.

Tra amici di lunga data si tende a formare dei rapporti che non si basano sul giudizio ma sulla accettazione e sul consiglio: un approccio che apporta benefici al benessere psicofisico della persona e che, sul lungo periodo, rappresenta uno strumento importante per raggiungere uno stato di ottima salute.

Lascia un commento