Nuovi aghi, arrivano quelli indolore

di Michele Laganà 0

Un team di ingeneri inglesi della Tuft University, è riuscita a creare dei micro aghi che non recano nessun dolore al corpo. Gli aghi sono creati utilizzando una determinata proteina della seta, la fibroina. Gli aghi sono veramente piccoli, infatti, sono lunghi solamente 500 micron e larghi 10 micron, circa un decimo della grandezza di un capello umano. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Advanced Functional Materials.

Negli stampi creati nelle misure che vi dicevamo poco sopra dai ricercatori, è stato versato un composto di fibroina mescolato con un farmaco. Il risultato è stato quello di ottenere dei microaghi, secchi. Tale risultato è stato poi sottoposto ad ulteriori test, nei quali è stato mostrato come questi nuovi aghi, abbiamo lo stesso effetto di quelli presenti ora. Il rilascio del farmaco contenuto nella siringa è uguale all’attuale e la sua attività biologica resta regolare.

Le dimensioni sono fondamentali per raggiungere l’obbiettivo prefissato dai ricercatori. Le piccole dimensioni dell’ago, lo rendono completamente indolore per il corpo umano in quanto, quando viene utilizzato non si arriva a toccare i nervi che poi percepiscono il dolore. Nonostante questo particolare la soluzione medica, viene assorbita ugualmente. Grazie a questa nuova tipologia di aghi, sarà possibile somministrare i medicinali anche in gradualmente nel tempo, mentre i cerotti e le pillole, attualmente utilizzate per questo scopo, funzionano solamente con alcune tipologia di medicine.

Insomma, una novità sotto diversi aspetti. L’utilizzo di questi aghi sarà sicuramente apprezzato dalle mamme che non dovranno più lottare con i propri figli piccoli per le punture, che con questa scoperta, diventano completamente indolore.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>