Banco farmaceutico, come funziona

Come funziona il Banco Farmaceutico? Perché l’Onlus promuove ogni anno la donazione di farmaci e come li ridistribuisce alle persone che ne hanno bisogno? Scopriamolo insieme.

13 Febbraio, Giornata Nazionale Raccolta Farmaci

Domani, 13 Febbraio, è una data importante per contribuire ad aiutare il prossimo con un’opera buona che costa davvero poco: in tutte le farmacie e parafarmacie aderenti all’iniziativa del BancoFarmaceutico si potrà acquistare un farmaco, tra quelli da banco, ovvero vendibili liberamente senza ricetta, per regalarlo ai meno fortunati e coloro che vivono ai limiti della sussistenza.  Con un piccolo gesto si potrà rendere felici uno dei circa 9mila indigenti che sono in Italia, secondo i dati Istat.

Il Banco farmaceutico, fondazione Onlus che collabora anche con altre associazioni come la Compagnia delle Opere Sociali, ha organizzato e promosso questa iniziativa che costituisce la X Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, un evento che sarà accolto da circa 3000 farmacie distribuite in 82 province e in più di 1.200 comuni. Ad aiutare e consigliare i clienti vi saranno, oltre i farmacisti ed addetti al banco, anche alcuni volontari appositamente reclutati per l’occasione.