In vacanza a seconda della patologia

Come scegliere il luogo dove andare in vacanza? Se si hanno problemi di salute è consigliato farlo a seconda della patologia della quale si soffre, al fine di trovare una destinazione in grado di non interferire con le proprie condizioni.

Nel 1985 respiravamo meglio

Nel 1985 respiravamo meglio. L’aria era più pulita ed i problemi di salute relativi all’apparato respiratorio erano molti di meno. Il fumo e l’inquinamento sono le principali cause di questo peggioramento.

BPCO, cura a base di incaterolo e glicopirronio

La terapia efficace contro la BPCO a base di indacaterolo/glicopirronio è giunta in Italia. La particolarità di questo medicinale è la sua capacità di fornire una duplice broncodilatazione grazie alla differente azione dei due principi attivi che compongono questo farmaco.

Cura a km zero con i medici di famiglia

Cura a km zero con i medici di famiglia? Potrebbe essere possibile riuscire ad avere tutta l’assistenza che si necessita da parte del proprio medico, ivi compresi gli esami base per monitorare le malattie croniche. Ma la sanità italiana è pronta ad un grande passo.

Dialisi polmonare, nuova cura BPCO

La dialisi polmonare è diventata realtà. Per la prima volta è stata sperimentata con successo ed utilizzata per la terapia della BPCO, la broncopneumopatia cronica ostruttiva che secondo i calcoli degli esperti sarà nel 2015 la terza più frequente causa di morte nel mondo.

Asma e BPCO, farmaci troppo costosi

Si stima che nel 2030 le malattie respiratorie saranno la terza causa di morte. Un dato poco confortante, ma evidentemente non abbastanza sconcertate per la Sanità Italiana. La pneumologia, infatti, è la specialità più ridimensionata nonostante l’asma bronchiale e la BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) mietano numerose vittime e costino allo Stato ben 14 miliardi di euro all’anno.

Sanità pubblica: cosa cambia nel 2013

Il 2013 porta numerose novità in ambito di sanità pubblica. I tagli richiesti al comparto, pari a circa 8 miliardi di euro, hanno messo in moto una macchina inarrestabile di cambiamenti. Vediamo insieme di cosa si tratta e cosa cambierà per i pazienti.

Sigaretta elettronica, nuovi dubbi sulla pericolosità

Quando si parla di sigaretta elettronica, gli studi si susseguono in modo così veloce ed imprevedibile che nessuno può  permettersi di pensare alla loro validità sul lungo termine. Una nuova ricerca greca, a meno di una settimana sul parere dato dagli esperti riuniti nel Congresso Europeo dei cardiologi in base ad un altro studio ellenico, rischia di mettere nuovamente tutto in discussione, sottolineando la pericolosità delle sigarette elettroniche.

Cancro ai polmoni: attenzione al carbone domestico

Attenzione a ciò che scegliete per riscaldarvi d’inverno: potrebbe farvi male. E’ un problema che si sta sollevando in questi ultimi tempi in Cina a causa dell’utilizzo del carbone per cucinare e per il normale riscaldamento domestico. Una scelta di questo tipo è stata, infatti, legata dai ricercatori autoctoni ad una crescita esponenziale dei casi di cancro ai polmoni tra la popolazione cinese.

Muco nel naso e nei bronchi: a che serve?

Oggi parliamo di muco. Approfittiamo dell’occasione che ci viene donata da uno studio dedicato condotto dall’Università del North Carolina e recentemente pubblicato sulla rivista di settore Science. Da tutti noi è ritenuto un vero e proprio fastidio, ma sia quello polmonare, conosciuto sotto il nome di catarro, sia quello nasale hanno una funzione ben precisa che ora analizzeremo.