Caldo killer uccide in India

Il caldo killer uccide in India. Le temperature troppo alte hanno già causato la morte di circa 2000 persone in tutto lo stato orientale. La causa di tutto ciò? Colpi di calore gravi nati per via dell’inquinamento e del surriscaldamento generale.

Insolazione e colpo di calore: i sintomi e rimedi

Tra le insidie dell’estate ci sono senza dubbio il colpo di calore e il colpo di sole, comunemente detto insolazione. Al riguardo esiste una certa confusione, ma si tratta di disturbi differenti. Il colpo di sole, infatti, è legato all’esposizione diretta ai raggi solari, mentre il colpo di calore, più pericoloso del primo, è provocato da un aumento della temperatura corporea a causa del clima caldo e umido.

Caldo, cardiologo: anche giovani sani a rischio

Fa caldo e non c’è da stupirsene. Siamo in piena estate d’altronde e le ondate di afa che stanno attraversando la nostra penisola da Nord a Sud sono le solite a cui siamo abituati ogni anno, anche se spesso dimentichiamo di esserci già passati e rinnoviamo il nostro stupore per il clima torrido. Ormai lo sappiamo, non facciamoci cogliere impreparati.

Finora gli esperti ci avevano messo in guardia sui rischi per la salute che interessano soprattutto malati cronici, anziani e bambini, le fasce più esposte ai danni dell’umidità eccessiva e della calura. Questo però non significa che tutti gli altri possano dormire sonni tranquilli (e chi riesce a prendere sonno con queste temperature d’altra parte?). Anche se giovani e sani, è bene, senza inutili allarmismi, stare in guardia e proteggersi nelle ore più calde, evitando di uscire, di fare sport, stando all’ombra se siamo costretti a stare fuori, bevendo molto e proteggendo la testa con un cappellino o un ombrellino.