Mal d’orecchio, cosa fare?

Qualunque sia la causa o le cause di dolore all’orecchio, è importante evitare il fai da te e come prima cosa rivolgersi ad uno specialista otorinolaringoiatra. Ciò che si può fare al momento è provare un farmaco antidolorifico ed antinfiammatorio, per placare il sintomo, ma va detto che spesso può non essere efficace, specie se c’è una forte infezione alla base o la lesione del timpano.

Mal d’orecchio, sintomi e cause correlate

Il dolore all’orecchio può avere caratteristiche diverse a seconda della causa che lo provoca: può essere definito come un fastidio, un senso di oppressione interno, un brudiore forte, un dolore acuto. Talvolta è solo una sensazione dolorante, non un vero e proprio problema: ad esempio quando c’è molto vento che arriva a “pizzicare” il padiglione auricolare, si può parlare di mal d’orecchio a tutti gli effetti, ma questo non indica una patologia in quanto scompare non appena ci si ripara dal vento e quindi non è necessaria una terapia. Tra le cause più comuni di dolore all’orecchio troviamo comunque infezioni (batteriche, virali, fungine), acqua entrata con una doccia o una nuotata, tappo di cerume o scarsa produzione dello stesso, eccetera. Per fare una diagnosi occorrerà partire da un’analisi dei sintomi associati a dolore all’orecchio e la tipologia dello stesso. Ecco le varie differenziazioni che ci si può trovare ad affrontare.

Giornata Prevenzione Otorinolaringoiatrica, visite gratuite in tutta Italia

Il primo aprile si celebra la seconda edizione della Giornata dedicata alla Prevenzione Otorinolaringoiatrica che consentirà di sottoporsi a visite gratuite in tutta Italia: una occasione importante promossa dagli specialisti AOOI – Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani – con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

Dolore all’orecchio: cause, rimedi e cosa prendere

“Ho un dolore all’orecchio quando deglutisco, al tatto, con febbre e mal di gola….”. Spesso con l’arrivo dei primi freddi e con i cambi di stagione ci troviamo a sentire questa frase e ci troviamo a dirla noi stessi. Il mal d’orecchio, destro, sinistro o bilaterale che sia è sempre un serio problema. Scopriamone insieme le cause, ed i possibili rimedi.

Otite esterna: rimedi naturali e cure farmacologiche per il dolore alle orecchie

Come sapete, l’otite è un’infiammazione dell’orecchio, le cui cause sono molto diverse. E diversa è dunque anche la terapia che si può attuare, in base anche alla tipologia dell’otite. Per questo, prima di qualunque azione individuale è importante una visita da parte di un medico specializzato, un otorino. In caso di otite media e interna il dolore è in genere molto forte e le terapie necessarie nella maggior parte dei casi comprendono farmaci da acquistare solo dietro presentazione di ricetta medica. Diverso è invece il caso di quei medicinali e/o rimedi naturali che si usano per calmare un dolore meno intenso come quello causato dalla cosiddetta otite esterna, o per togliere l’accumulo di cerume che può provocare fastidio.