Coronavirus, cosa imparare dai soggetti resistenti al Covid-19

La pandemia di coronavirus si sta presentando in tutta Europa con la sua quarta ondata e la sua virulenza, specialmente in alcuni contesti, sta ricominciando a mettere a dura prova le strutture sanitarie. Cosa possiamo imparare da quegli individui che sembrano essere resistenti al Covid-19?

Influenza 6 cose da fare per combatterla

Vi sono alcune cose alle quali non si penserebbe mai per combattere l’influenza. Vediamole insieme, scoprendo in quale modo aiutare il nostro organismo a guarire più in fretta.

Artrite reumatoide, cure nuove in arrivo

Nuove cure per l’artrite reumatoide in arrivo. Sono state scoperte infatti tre nuove classi di molecole in grado di trattare la malattia nei soggetti che non rispondono alle altre terapie. Autori dello studio a riguardo i ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e del Policlinico A. Gemelli di Roma insieme a colleghi del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Leucemia linfoblastica acuta, arriva la cura genica

Un nuovo farmaco a base delle cellule del paziente stesso: potrebbe essere questa la giusta strada per tenere sotto controllo la leucemia linfoblastica acuta, una delle forme di questo tumore del sangue più aggressive e difficili da curare.

Tumore al pancreas, i linfociti traditori

Il tumore del pancreas è una delle patologie cancerose meno curabili. A colpire in particolar modo è la sua recidività. Ora uno studio italiano tenta di aprire la strada alla comprensione della sua alta mortalità.

È stato infatti scoperto da un gruppo multidisciplinare dell’Ospedale San Raffaele di Milano che per crescere e diffondersi il tumore pancreatico utilizza anche i linfociti, particelle considerate come veri e propri difensori del sistema immunitario. Lo studio sui linfociti “traditori” è stato pubblicato recentemente sulla rivista di settore Journal of Experimental Medicine.

Il microbo dell’ulcera contro asma e allergie

L’eliminazione dei batteri che infettano la mucosa gastrica può promuovere e facilitare lo sviluppo di asma e allergie.
In particolare sotto accusa di medici ed esperti è la messa al tappeto del microbo che nel nostro stomaco si rende responsabile dell’insorgenza di ulcera.

Sembra paradossale che per scongiurare le reazioni allergiche patologiche si debba evitare di sacrificare un batterio considerato fino ad ora nocivo per la salute dell’apparato digerente.
Si tratta dell’Helicobacter pylori, un microbo dotato di flagella che vive nascosto nella mucosa del nostro stomaco, immerso nell’acido, e che provoca ulcera soprattutto negli uomini intorno ai quarant’anni d’età. La sua scoperta è valsa, nel mese di ottobre del 2005, il premio Nobel per la medicina al dottor Robin Warren e al dottor Barry Marshall della University of Western Australia a Perth.