L’uomo con due peni, si tratta di difallia

Un uomo, due peni. Non c’è migliore modo di descrivere la condizione di difallia, malformazione rara ma presente in una persona su cinque milioni salita alle cronache in questi giorni grazie a un ragazzo che non rivelando le sue generalità si fa chiamare in rete Doubledickdude.

Rinuncia alle cure per il cancro, il bimbo nasce e Chiara muore a 28 anni (video)

Rinuncia alle cure per il cancro per permettere al suo bimbo di nascere, lei Chiara Corbello Petrillo, dopo poco tempo muore. Ieri, presso la chiesa di Santa Francesca Romana, l’ultimo saluto, in abito da sposa, accompagnata da tutti i suoi amici, dal marito Enrico e dal suo bambino Francesco di un anno. La storia di Chiara è di quelle che colpiscono duramente le emozioni, ma in positivo. Io sono una mamma, ma non è per questo credo che appena ho letto di lei ho cominciato a piangere: è che nella breve storia di questa donna di soli 28 anni c’è forse l’unico vero senso della vita stessa.

Nanopatologie: la Sindrome di Quirra, quello “strano” inquinamento che provoca leucemie e linfomi ai pastori sardi

Parliamo di nanopatologie, per trattare dell’aumento di malformazioni tra gli agnelli e di leucemie e linfomi nei pastori nell’area del Salto di Quirra, gravitante intorno al poligono interforze, base di esercitazioni militari additate dall’opinione pubblica e dall’associazionismo quali responsabili dello smaltimento di metalli pesanti come arsenico e tungsteno che contaminerebbero il territorio, minando la salute pubblica.

Un nodo finora irrisolto a causa dei gravi ed ingiustificati ritardi nelle analisi ambientali che hanno suscitato lo sdegno dei comitati cittadini costituitisi per chiedere chiarezza, degli ecologisti, dei malati di tumore, dei pastori. Si è tornato a parlare, in questi giorni, di quella che viene denominata Sindrome di Quirra. I servizi veterinari delle Asl di Cagliari e Lanusei hanno infatti di recente accertato, in studi ancora parziali, un incremento anomalo di malformazioni tra gli agnelli e di casi di leucemia e linfoma fra i pastori della zona.