Chiudono gli ospedali psichiatrici giudiziari, siamo pronti?

Domani, 31 marzo 2015, si concluderà definitivamente per legge l’esistenza degli ospedali psichiatrici giudiziari. La sanità italiana ed il sistema carcerario del nostro paese sono pronti per questo? La risposta è davvero controversa.

Case matte: il teatro negli ex ospedali psichiatrici

Il teatro entra negli ospedali psichiatrici per far conoscere alla popolazione come sia la vita dei malati di mente. Storie di “ordinaria follia” raccontate attraverso gli occhi di medici, infermieri e malati dell’ex O.P. “Antonini” di Limbiate.

Malati di mente pericolosi, la violenza nelle strutture

Quello dei malati di mente è un mondo cupo e violento. Non solo per loro e per l’incapacità dei pazienti di gestire la loro vita ma anche per gli operatori sanitari che rimangono puntualmente vittima della violenza di queste persone.

Chiusura ospedali psichiatrici giudiziari: cosa accadrà?

Gli ospedali psichiatrici giudiziari dal prossimo 1 aprile non esisteranno più. Cosa accadrà agli oltre 800 malati attualmente ricoverati in queste strutture? Come sarà possibile dare loro la giusta assistenza? Come si potranno gestire le loro patologie? Sono queste le domande che gli esperti si pongono.

Ospedali psichiatrici giudiziari: tra video shock e promesse

Una assistenza adeguata, per il malato psichiatrico è di fondamentale importanza. Non ha potere di garantire sempre una ripresa o una guarigione, ma rappresenta e deve rappresentare sempre il punto cardine di un processo riabilitativo necessario.

Ha creato quindi grande scalpore la visione del filmato, prodotto dalla commissione  d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale, relativo alla attuale situazione di 6 OPG italiani, tra i quali figura la struttura tristemente nota del nosocomio psichiatrico giudiziario di Aversa.