10 cose da fare per avere denti sani

10 cose da fare per avere dei denti sani. Una dentatura robusta ed in salute è la conseguenza di gengive curate e una corretta igiene orale. Ecco nello specifico alcuni comportamenti da tenere per assicurarsi un sorriso perfetto a lungo.

Diabete e problemi ai denti

 

 

Diabete e problemi ai denti hanno purtroppo una storia comune: chi soffre di quella malattia metabolica vive una incidenza più alta di problemi alle gengive e rischia di sperimentarli in modo più grave rispetto alla popolazione sana.

Dal dentista arriva l’anestesia spray

Quale è la cosa che spaventa di più i pazienti che devono recarsi dal dentista? La possibilità di essere sottoposti ad interventi ed a iniezioni anestetiche dolorose. Dall’America arriva ora una anestesia in forma di spray nasale che promette di risolvere il problema alla base.

Carie: spray al bicarbonato efficace?

Le carie rappresentano senza dubbio uno dei problemi maggiori dei nostri denti. Molto dipende anche dalla tipologia di cibi che mangiamo e dalla capacità di conduzione di un’ottima igiene orale. Ora uno spray al bicarbonato in arrivo promette miracoli nella lotta alla problematica. Ma sarà vero?

Artrite reumatoide e malattia parodontale: c’è correlazione

Vi è un collegamento tra la malattia parodontale e l’artrite reumatoide? Sembrerebbe proprio di si.  E di tipo duale a quanto pare: chi soffre di artrite può subire la caduta dei denti e la parodontite può essere una delle cause dell’artrite reumatoide.  Lo conferma uno studio australiano, condotto dalla dott.ssa Melissa Cantley in collaborazione con David Hayner e  Bartold Mark, ricercatori dell’Università di Adelaide.

Gengive gonfie e sanguinanti, cosa fare?

Le gengive sono gonfie e sanguinanti? Questi due sintomi possono essere riconducibili a diverse patologie dell’apparato orale o a conseguenze di comportamenti deleteri per lo stesso, sia volontari, come la scarsa igiene, sia involontari, come l’assunzione di alcuni farmaci specifici. Scopriamo insieme  cosa fare quando ci si presenta una simile condizione.

Igiene orale e patologie dentali

Il 23 maggio scorso, al con­sueto incontro promosso da Bracco nell’ambito degli Amici di Brugg, si è parlato della glo­balità della salute e della mo­derna odontostomatologia. I progressi verificatisi negli anni più recenti nel campo del­la medicina hanno riguardato ovviamente anche l’odontosto­matologia. Come ricordato dalla dottoressa Cristina Panzeri, responsabile della Sezione di Igie­ne in Chirurgia Orale e in Sala Operatoria all’Ospedale San Gerardo di Monza, l’igienista dentale è un professionista lau­reato come operatore sanitario ed è un educatore per la salute del cavo orale, un clinico che, collaborando con l’odontoiatra, fornisce servizi preventivi, edu­cativi e terapeutici.

Sul piano educativo, l’igienista dentale è determinante per insegnare ai pazienti le pratiche basilari per mantenere ben puliti denti e gengive, pratiche da effettua­re di frequente (con spazzolini e fili interdentali) onde evitare l’accumulo di residui degli ali­menti, con formazione batteri­ca e sostanze responsabili delle carie: va ricordato che la placca all’inizio è morbida e può esse­re rimossa agevolmente ogni 24 ore. Altrettanto importante è l’opera dell’igienista dentale per le visite di controllo e di rimozione del tartaro, da pro­grammare ogni 6 o 12 mesi.