Bere acqua per prevenire diabete

Bere acqua per prevenire il diabete: è questo che emerge da un recente studio americano che ha dimostrato di come una corretta idratazione riduca, e di molto, la presenza di zuccheri nel sangue che sono una delle cause principali di questa patologia.

Prevenzione diabete, un aiuto dai pistacchi

Che i pistacchi potessero aiutare a tenere sotto controllo il diabete non è una novità assoluta, già lo scorso autunno, infatti, durante l’International Congress of Nutrition di Granada, si erano evidenziati gli effetti benefici sulla salute di quest’alimento e della frutta secca in generale. La ricerca condotta dalla Roviri Virgilio University di Tarragona (Spagna), dunque, conferma il ruolo svolto dai pistacchi, soprattutto nella fase che precede l’insorgere del diabete (pre-diabete).

Diabete mellito tipo 1 e 2: sintomi iniziali, cause e dieta


Con il termine diabete mellito (o semplicemente diabete) ci riferiamo a un gruppo di patologie che, se non curate, conducono all’iperglicemica, ovvero all’eccesso dei livelli di glucosio (zucchero) nel sangue. Distinguiamo diabete mellito di tipo 1 e diabete mellito di tipo 2. Quest’ultimo è indubbiamente il più diffuso (circa 9 casi su 10) e colpisce quasi esclusivamente i pazienti con più di 40 anni. Il diabete mellito di tipo 1, invece, non è legato all’età ed è classificabile come malattia autoimmune perché diretta conseguenza di una reazione autoimmunitaria che porta alla mancata produzione di insulina.

Nuova cura per diabete, grazie ad una proteina chiave?

Presto si potrebbe arrivare a nuove terapie per il diabete grazie al ruolo chiave di una proteina speciale nella genesi della malattia. La preziosa molecola si chiama RANKL ed è già nota agli studiosi in quanto determinante nei processi infiammatori tipici di malattie come l’artrite reumatoide e l’artrite psoriasica a tal punto che sono stati messi a punto da tempo dei farmaci per tali patologie che agiscono sulla stessa RANKL. E per il diabete?

Diabete di tipo 2, 80% dei casi si può evitare

Diabete: l’epidemia del nuovo millennio, 3 milioni e mezzo le persone colpite solo in Italia, pari al 6% della popolazione totale, con un nuovo caso fatto registrare ogni dieci secondi, l’80% dei quali evitabili. Sono i dati diffusi al Festival della Salute, in corso in questi giorni a Viareggio.
Ad esporli Federico Serra, vicepresidente della Public Affairs Association e anima del Manifesto dei diritti della persona con diabete. Serra ha ricordato come queste cifre si riferiscano ai casi accertati, e siano quindi approssimate per difetto:

Per ogni due persone che sanno di soffrirne, una terza ne è affetta e non lo sa.