Protesi anca e controllo livelli cromo e cobalto nel sangue

Richiesta di Consulto Medico su Protesi anca e controllo livelli cromo e cobalto nel sangue
“Nell’aprile del 2005 all’età di 39 anni mi impiantarono un’ artoprotesi d’anca di titanio MOM metallo lo stelo,  il tetto acetabolare e la sfera. Ora mi chiamano per controllare il livello di ioni metallici, cobalto e cromo nel sangue e radiografia. Vorrei sapere se devo preoccuparmi dopo 13 anni e 2 mesi? Grazie spero che mi risponda e le porgo i miei migliori saluti.”

Cromo alto nel sangue e protesi anca

Richiesta di Consulto Medico su Cromo alto nel sangue e protesi anca

In quanto tempo il cromo alto nel sangue rientra nei parametri dopo la rimozione della protesi d’anca?”

 

Dolore piede, tendinite?

Richiesta di Consulto Medico su dolore al piede e sospetta tendinite
“Salve, dopo svariate partite di calcetto e corsetta ho avvertito circa 6 mesi fa un forte dolore al piede e non sono più riuscito a risolvere. Ho fatto sia le radiografie con Esito: Non evidenti lesioni ossee Regolari rapporti articolari, conservata l’altezza delle arcate plantari,nella norma il tono calcico. Dopo 10 sedute di fisioterapia( tra tecar e ultrasuoni) il dolore è leggermente meno ma persiste ancora. Decido di fare una risonanza con esito: Modico versamento articolare e peri articolare, edema dell osso spongioso del 1 cuneiforme con al versante laterale l evidenza di una stria ipointensa posizionata nell osso sottocorticale ed associabile in prima ipotesi a crollo trabecolare dell osso subcondrale. In prossimità dell angolo critico del calcagno millimetrica areola di alterazione strutturale ossea su verosimilmente base degenerativa. Lieve tensonivite del t flessore lungo dell alluce e regolare il tendine d d’Achille. Spaventato di tutte queste cose scritte sulla risonanza(anche perché ho letto di tutto su internet) decido di portare tutto ad un ortopedico che mi dice che ho una tendinite e di fare per 1 mese una cura di antinfiammatori integratori e altre 10 sedute di solo tecar. Ho fatto tutto. Ora dopo 2 mesi ho ancora fastidio al piede che parte dalla parte laterale del piede dell alluce fino al calcagno vicino l osso( nessun dolore sotto il piede) Che posso fare? È una tendinite o c’ è qualcos altro? È possibile che dopo ormai 8 mesi ancora ho questo dolore? Grazie Dimenticavo di dire che porto già da un paio di anni i plantari fatti in base all appoggio del mio piede.”

Torsione ginocchio e difficoltà piegamenti

Richiesta di Consulto Medico su Torsione ginocchio e difficoltà piegamenti
“Salve, a metà luglio ho sforzato e fatto una torsione al ginocchio ballando su terreno duro e accidentato. Ho avuto subito fastidi ai legamenti laterali e difficoltà a piegare il ginocchio, ma non era gonfio. Il medico che mi ha visitato non ha trovato niente al menisco e mi ha prescritto applicazioni di ghiaccio con antinfiammatorio. Questo mi ha alleviato in quel momento i dolori ai legamenti ma è rimasta la difficoltà a piegare e i primi di settembre ho peggiorato di nuovo con un po’ di gonfiore per svolgere attività fisica. Fatta dunque risonanza magnetica dove non risulta niente, solo “Modesta distensione fluida della borsa sinoviale poplitea del gastrocnemio-semimembranoso”. Il medico mi ha dunque prescritto 15gg di antinfiammatorio a lungo rilascio ma la situazione non è migliorata. Svolgo un lavoro motorio e nonostante un mese e mezzo di riposo, continuo a non poter piegare il ginocchio. Tra poco ricomincio a lavorare e sono preoccupata.Cosa mi consiglia di fare?”

Distrazione gemello radiale e trombosi venosa profonda

Richiesta di Consulto Medico su Distrazione gemello radiale e trombosi venosa profonda
“Buongiorno, circa 10 gg fa ho subito uno strappo muscolare al polpaccio destro mentre stavo per iniziare la mia lezione di fitness; ero praticamente ferma. Ho sentito un gran dolore, come una forte sassata e non sono più riuscita a camminare. Oggi il dolore persiste e non riesco ancora a camminare, e se cerco di estendere la gamba sento dolore. Ieri, su consiglio medico ho eseguito un’ecografia e con grande stupore mi è stata diagnosticata una trombosi venosa profonda e l’immediata terapia eparinica. Il problema legato alla lesione del muscolo tendineo sembra essersi risolto ma resta il fatto che io sento ancora dolore e ora è subentrata questa complicazione. Devo preoccuparmi? Quando riprenderò a camminare? E’ normale che per un “banale ” strappo si verifichi come conseguenza la trombosi ? La terapia eparinica può essere dannosa? Grazie per un consulto medico . Cordialità

Dolore al ginocchio dopo trauma

Richiesta di Consulto Medico su Dolore al ginocchio dopo trauma
Salve Dottore, vivo negli USA, ho 34 anni e ho fatto sport a livello agonistico. Lo scorso 27 Agosto mentre facevo surf sono caduto sulla mia tavola da surf e oltre il trauma mi sono forse girato (ma non sono sicuro) il ginocchio. Di fatto ho avuto dolore la sera dell’ incidente e poi seppure diminuito ho sempre avuto dolore quando estendo la gamba o quando la piego alla coscia. Il dolore non e’ costante: mi aumenta quando stando seduto nella scrivania a lavoro per molto, poi mi alzo e sono dolorante. Ho fatto una radiografia (per cui è tutto ok) e una RM per cui le scrivo gli esiti: ……

Dolore con protesi anca

Richiesta di Consulto Medico su dolore con protesi anca
“Dal gennaio 2016 avverto dolore all’anca operata con protesi WRIGHT nel 2006: dapprima era un leggero fastidio all’inguine, ora il dolore si è spostato sull’esterno ,tutta la gamba è contratta e cammino sempre peggio. Gli ultimi controlli hanno rivelato: versamento di 8mm a livello del collo protesico, VES 24, cromo urine 1,48 e cobalto urine 5,19. Per l’ortopedico l’intervento di sostituzione è inevitabile. !) C’è qualche altra possibilità? 2) Quali conseguenze per la salute da valori così alti? Grazie, ho 73 anni.”

Distorsione caviglia con frattura

Richiesta di Consulto Medico su distorsione caviglia con frattura
“Salve ho sempre sofferto di lassità della caviglia e 8 mesi fa mentre giocavano a calcetto ho subito una distorsione della caviglia sinistra. Riferisco raggi e risonanza magnetica di Luglio 2017):”piccolissima frattura parcellare dell’astragalo e la diastasi della pinza tibio-perone-astragalica con lesione distrattiva di alto grado a livello peroneo-astragalico anteriore. Inoltre una non completa riduzione dell’edema osseo da impatto sia al livello del III inferiore dei malleoli tibiale mediale e laterale che nella sede astragaloca inferiore in corrispondenza dell’articolazione con il substetaculum tali.” Ho portato 5 giorni il gesso poi 20 giorni il tutore Walker e 25 giorni il tutore bivalve. Ho effettuato 15 tecar, 5 laser, 10 magnetoteparie e propriocezio e mobilità. Mi sveglio con la caviglia sgonfia ma purtroppo quando cammino la caviglia si gonfia e dopo 8 mesi corro solamente 10 minuti;  poi oltre a gonfiarsi sento dolore, cosa posso fare? Grazie.”

Protesi anche ed analisi cromo e cobalto

Richiesta di Consulto Medico su protesi anche ed analisi cromo e cobalto
“Ho protesi bilaterali anche di rivestimento fatte la prima nel 2004 e la seconda nel 2005. A distanza di anni mi è stato chiesto di fare dei controlli ematici Cromo e Cobalto ed è venuto fuori che ho Cobalto 5 Cromo 10.9.Mi devo preoccupare? Non ho sintomi particolari.”

Infrazione stiloide radiale, quale terapia?

Richiesta di Consulto Medico su infrazione stiloide radiale, quale terapia?
“Buonasera, innanzitutto vi spiego la dinamica dell’infortunio: Il 10 agosto sono uscito fuori strada con la macchina e sicuramente avrò urtato col polso sul volante. In seguito ho sollecitato quest’ultimo per poter sollevare la macchina con forti sforzi. Dal momento dell’impatto ho cominciato a sentire lievi dolori al polso destro quando aprivo la porta e prendevo pesi. Il giorno seguente mi sono recato al pronto soccorso, mi hanno fatto una RX e non è risultata alcuna frattura, ma solo una distorsione, così mi hanno fasciato il polso e prescritto una polsiera elastica e una pomata con tempi di guarigione di 7 giorni. Passati 15 giorni circa il dolore stava cominciando ad attenuarsi, ma ho sollecitato nuovamente il polso e da allora ha cominciato a farmi male anche il pollice, gonfiandosi al di sotto e tanto da non riuscire più a scrivere. Recatomi nuovamente al pronto soccorso mi hanno rifatto la RX con esito: VALIDO TRAUMA CONTUSIVO DISTORSIVO DEL POLSO DX CON SOSTANZIALE INFRAZIONE STILOIDE RADIALE. Così mi hanno immobilizzato con il gesso dalla parte sottostante della mano, dal polso(pollice incluso) fino in prossimità del gomito e infine rivestito il tutto col varie garze e ovatta, da tenere per 25 giorni con rimozione autonoma(essendo uno studente fuori sede). Diciamo una specie di gesso, detto doccia. “Da precisare che nei movimenti del polso non provavo alcun dolore, ma solo con particolari torsioni e al tatto al bordo sinistro del polso subito sopra il pollice.” Bene, ora sono passati 20 giorni ma il dolore ancora persiste, va lievemente attenuandosi col tempo, ma se tocco la zona interessata provo ancora dolore, maggiormente sotto il pollice, specialmente con i cambi di temperatura. La mia paura è che, se togliendolo tra 5 giorni il dolore non scompaia e la situazione vada addirittura a complicarsi. Vorrei un vostro consiglio a riguardo perchè non vorrei allungare ulteriormente i tempi. Grazie mille.”

Condropatia e cisti di Baker, che fare?

Richiesta di Consulto Medico su condropatia e cisti di Baker
Buongiorno Dottore, ho 50 anni,  peso 47-48 kg e fino a 2 mesi fa camminavo 5 km al giorno senza problemi, non ho subito traumi. Chiedo chiarimenti riguardo l’esito di questa risonanza, ci sono soluzioni? Grazie. Rotula alloggiata sul solco femorale con tendenza al basculamento esterno. Rima femoro rotulea asimmetrica in presenza di marcata erosione del panno condrale in quadro di condropatia di 3^ grado in sede trocleare esterna. Regolare il tendine quadricipitale e il corpo di Haffa. Lievi alterazioni intrasostanza in corrispondenza del corno posteriore del menisco mediale. Sostanzialmente regolare il segnale e la morfologia del menisco laterale. Regolare il segnale dei crociati e dei collaterali. Minima falda di versamento articolare con iniziale distensione della borsa di Baker. Piccolo film fluido si dispone lungo il tendine popliteo. Preciso che prima ho fatto anche un’eco che ha rilevato una cisti di Baker di millimetri 42 × 9 × 18. Nel frattempo di andare dall’ortopedico mi é stato consigliati di mettere ginocchiera e usare 2 stampelle.”

Osteorarefazione bambino, che fare?

Richiesta di Consulto Medico su osteorarefazione bambino
“Buongiorno dottori, a seguito di dolori ricorrenti al ginocchio di mio figlio (6 anni), la pediatra e successivamente il fisiatra, hanno richiesto una radiografia. Da questa si è evidenziata una lacuna ossea (macchietta bianca di circa 5 mm di diametro) sul condilo femorale esterno Dx. La pediatra ci ha rassicurato che nei bambini per diversi motivi si possono evidenziare tali patologie. Di diverso avviso il fisiatra che ha richiesto una Risonanza magnetica dal cui referto però non si sono aggiunte molte altre informazioni. Come prima cosa vorrei sapere quale tipo di specialista (ortopedico, pediatra, oncologo, etc.) è il più adatto a visionare i referti ed il materiale di cui sopra e, se fosse possibile inviarveli per avere un quadro più completo, disponendo voi di diversi specialisti. Di seguito, i referti: 1) Radiografia – “Regolari i rapporti delle regioni anatomiche analizzate. A carico del condilo laterale del ginocchio DX, si apprezza modesta osteorarefazione di non sicuro significato patologico.” 2) Risonanza magnetica – “Esame condotto ad integrazione di recente radiografia (di cui sopra). L’indagine mostra una piccola area lacunare millimetrica nell’osso spugnoso sottocorticale di natura indeterminata a carico del condilo femorale esterno Dx. Regolarità delle formazioni meniscali e legamentose.” In attesa di Vs. cortese risposta porgo distinti saluti.”

Contrattura muscoli flessori cosce e colonna vertebrale

Richiesta di Consulto Medico su Contrattura muscoli flessori cosce e colonna vertebrale 
Soffro di contrattura dei muscoli flessori delle cosce. Ne sono affetto da diverso tempo e mi reca abbastanza disagio. L’RX della colonna cervicale e lombosacrale evidenzia la scomparsa della fisiologica lordosi. Può essere questa la causa del problema ? Grazie.”

Meniscosi ed attività sportiva

Richiesta di Consulto Medico su meniscosi ed attività sportiva
“Per rendere meglio il mio problema, Le invio il referto della RM eseguita. Cosa devo fare? Faccio attività sportiva, ballo e corsa, posso continuare? RM – Meniscosi – Lievi segni di idrarto – Iperpressione femoro-rotuela laterale ai gradi di flessione dell’esame. La ringrazio e La saluto.”