Sclerosi multipla: legami con virus Epstein-Barr

Sclerosi multipla e il virus di Epstein barr, ritenuto causa della mononucleosi e di alcune tipologie di tumori, hanno uno stretto legame rappresentato, secondo gli scienziati dell’Irccs Santa Lucia di Roma e l’Istituto Superiore di Sanità, da una proteina comune alla quale il sistema immunitario reagisce.

Mononucleosi: incubazione, sintomi e cura

 

La mononucleosi (o mono) è una malattia infettiva nota anche come malattia del bacio o febbre ghiandolare. Non a caso infatti è diffusissima tra gli adolescenti proprio nell’età in cui si comincia ad amoreggiare: ha una particolare incidenza nelle persone tra i 15 ed i 24 anni. E’ solitamente causata dal virus Epstein-Barr (EBV), provoca stanchezza ed altri lievi sintomi che nella maggior parte dei casi passano inosservati o vengono confusi con una influenza o malattia da raffreddamento. Si ritiene che più del 90% della popolazione adulta abbia contratto il virus senza averne memoria.

Tumore alla prostata: causato da virus gemelli?

Il tumore alla prostata potrebbe essere causato da due virus gemelli. E’ questo che sostiene una ricerca recentemente condotta dall’Università di New South Wales, in Australia. Gli scienziati della Facoltà di Scienze Biomolecolari e Biotecnologie sono convinti che a concorrere verso il cancro prostatico abbiano un ruolo di primo piano sia il papilloma virus umano che  il virus di Epstein Barr.

Sclerosi multipla: trovato possibile fattore di rischio nel virus di Epstein-Barr

Allo stato attuale, nonostante non ci sia una precisa causa conosciuta per la sclerosi multipla, i pazienti studiati sembrano avere una vulnerabilità genetica a determinati fattori ambientali che potrebbero innescare tale condizione, come il virus di Epstein-Barr. Gli scienziati dell’Università di Granada hanno trovato un legame tra il virus Epstein-Barr, che appartiene alla famiglia dei virus erpetici, e lo sviluppo di questa condizione.

Il virus di Epstein Barr (EBV) comprende anche il virus dell’herpes simplex e citomegalovirus, ed è uno dei fattori ambientali che potrebbero causare la sclerosi multipla, una malattia che colpisce il sistema nervoso centrale. Questo dato è stato confermato dagli scienziati spagnoli che hanno analizzato la presenza di questo virus in diversi pazienti affetti dalla malattia.