Home » Angiologia e flebologia » Teleangectasie e varicole alle gambe, quale cura?

Teleangectasie e varicole alle gambe, quale cura?

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno dottore,sono una donna di 40 anni, scegliendo una terapia conservativa, mi piacerebbe avere un consiglio da lei per un problema di ramificazione teleangectasiche (teleangectasie) di coscia e di gamba unitamente a sottili varicole reticolari prevalentemente mediali delle gambe. Cosa posso fare? Grazie”

Specializzazione Flebologia e Chirurgia Vascolare
Tipo di Problema ramificazioni teleangectasiche
La risposta è del dottor Giuseppe Serpieri specialista in chirurgia vascolare e flebologia, nonché direttore scientifico e fondatore di www.flebologia.it, il primo sito italiano dedicato alle patologie funzionali ed estetiche degli arti inferiori:

“Buongiorno. Ramificazioni teleangectasiche accompagnate da varicole reticolari sono un segnale di insufficienza venosa conclamata che necessita di una diagnosi completa, al fine di verificare una eventuale incontinenza valvolare safenica. In ogni caso, non vi è terapia conservativa, in quanto l‘insufficienza venosa degli arti inferiori è per definizione “cronica” e “progressiva”, quindi tendente ad un inevitabile peggioramento. Le tendenze più attuali consigliano di eliminare il problema molto precocemente in modo da rallentare il più possibile l’avanzamento della patologia. I trattamenti vanno dalla scleroterapia delle teleangectasie alla microflebectomia o alla T.E.L.C. Technique per le varicole reticolari, fino alle più avanzate metodiche endovascolari ecoguidate per le Safene. L’unica alternativa di tipo conservativo, ma non curativo, è l’uso quotidiano di calze elastiche di compressione adeguata alla sua situazione. Cordiali saluti. Dott. Giuseppe Serpieri”

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Giuseppe Serpieri

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Se avete altri quesiti da porre al dottor Serpieri (o ad altri nostri esperti) potete scrivere utilizzando il form al seguente link:

Chiedi all’esperto: consulti online su Medicinalive

 

Ricordiamo che Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente divulgativo: queste consulenze, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il prezioso e continuativo rapporto con il proprio medico curante, uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Photo Credits | MarcoVarro / Shutterstock.com

Lascia un commento