Cos’è l’immunoterapia? Effetti collaterali, farmaci e malattie curabili

Cos’è l’immunoterapia? Come funziona sui tumori e quali sono i farmaci già in uso? Per quali altre malattie si usa? Ne avrete sicuramente sentito parlare, in relazione al tumore al polmone ad esempio, ma anche ad alcune malattie non necessariamente oncologiche, come il morbo di Crohn. Per comprendere meglio di cosa si tratta partiamo dalla definizione di immunoterapia, nota anche come “Terapia Biologica”: é un metodo di cura che non agisce direttamente sulla malattia o sulle sue cause, ad esempio un virus, ma interviene ad attivare e potenziare il sistema immunitario affinché distrugga dall’interno gli agenti nocivi ed anomali.

ACE inibitori effetti collaterali dalla tosse all’impotenza

I farmaci ACE inibitori sono tra i medicinali più utilizzati al mondo per la loro importanza nella gestione dell’ipertensione e altre patologie, ma anche perché ben tollerati. Questo non significa che non abbiano effetti collaterali, anche piuttosto diversi tra loro se consideriamo che vanno dalla tosse stizzosa e persistente fino all’impotenza. Vediamo insieme come funzionano questi farmaci e quali possono essere gli effetti secondari spiacevoli.

Artrite reumatoide, farmaco economico alternativo ad Humira

La Food and Drug Administration americana ha dato il via libera ad un farmaco economico alternativo ad Humira, il medicinale più utilizzato per contrastare l’artrite reumatoide ed altre malattie infiammatorie di simile tipologia. Cosa significa questo? Maggiore possibilità futura di cura per i pazienti.

Distrofia di Duchenne, FDA approva eteplirsen

La Food and Drug Administration statunitense ha approvato l’eteplirsen per il trattamento della distrofia di DuchenneExondys 51 è il primo farmaco specifico per la patologia che ha ricevuto il via libera in tal senso. E questo è dovuto proprio alla composizione della formulazione iniettabile messa a punto.

Farmaci ACE inibitori cosa sono?

Cosa sono i farmaci ACE inibitori? Si tratta di medicinali capaci di inibire l’enzima di conversione dell’angiotensina (Angiotensin-Converting Enzyme ). In pratica impediscono la produzione di questa sostanza (l’angiotensina) che induce un restringimento dei vasi sanguigni, favorendo l’ipertensione. L’angiotensina inoltre innesca il rilascio di aldosterone, un ormone che favorisce la ritenzione idrica e dunque un peggioramento della pressione alta. Gli ACE inibitori sono quindi utilizzati esenzialmente nella cura dell’ipertensione, ma non solo. Sono efficaci anche in altre patologie. Vediamo nel dettaglio.

GlucaGen, ritirati 3 lotti

Sono stati ritirati in questi giorni tre lotti di Glucagen Hypokit, un farmaco per la cura del diabete e nello specifico degli stati di ipoglicemia gravi. Vediamo insieme cosa fare, come spiegato dall’Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco,N.d.R.) se si è in possesso di parte dei lotti ritirati.

Chemioterapia, Granisetron contro la nausea

La Food and Drug Administration ha dato il via libera all’uso del Granisetron contro la nausea ed il vomito indotti dalla radioterapia e dalla chemioterapia. Questo farmaco, utile per via della sua durata, non è però nuovo al mercato degli antiemetici.

Diabete, FDA approva lixisenatide

L’FDA approva il lixisenatide (Adlyxin il nome commerciale statunitense, N.d.R.) per il trattamento del diabete di tipo 2 negli adulti.. Questo medicinale, che consiste in un’iniezione giornaliera di preparato, migliora il controllo glicemico facendo calare il livello degli zuccheri nel sangue.

Chemioterapia tumore al seno, i migliori farmaci per la cura

Chemioterapia (chemio) per il tumore al seno. Spesso questa opzione terapeutica che può anticipare e/o seguire l’asportazione della massa neoplastica, spaventa più della malattia stessa a causa dei suoi effetti collaterali. Molto spesso anche in modo eccessivo rispetto alla realtà pratica. Ma di cosa si tratta di preciso? E cosa occorre sapere? La chemioterapia è un trattamento con farmaci anti cancro, in grado di distruggere le cellule tumorali diffuse nell’organismo. Può essere somministrata per via endovenosa o orale (con pillole). La chemio si fa in cicli, con pause tra l’uno e l’altro che permettono di recuperare dagli effetti collaterali. Per concludere tutta la terapia occorrono quindi diversi mesi, durante i quali si procede con controlli e terapie complementari di supporto. Di seguito tutti i farmaci che si utilizzano ed altre cose da sapere.

HIV, via libera EMA al truvada come prevenzione

L’Agenzia Europea del farmaco ha dato il primo via libera all’immissione nel mercato europeo del Truvada, il medicinale da tempo usato oltreoceano per la prevenzione dell’HIV. Si tratta di un importante passo in avanti per il trattamento delle persone a rischio.

Uveite, Adalimumab approvato dalla FDA

La Food and Drug statunitense ha approvato l’adalimumab per il trattamento dell’uveite per i pazienti non infettivi affetti da una forma severa della patologia. Si tratta del decimo uso approvato negli Stati Uniti per questo anticorpo monoclonale.

Resistenza antibiotici, via libera FDA a nuovo test

La Food and Drug Administration ha approvato un nuovo test in grado di scoprire se una persona è infettata da batteri che hanno sviluppato resistenza agli antibiotici. Si tratta di un esame che potrà essere utilizzato dai medici in ospedale.

Farmaci biologici, definizione ed effetti collaterali

Cosa sono i farmaci biologici? Sono una particolare categoria di medicinali frutto di un percorso di modifica di di sostanze naturali all’interno di un laboratorio. Scopriamone la definizione, l’utilizzo ed i possibili effetti collaterali.

Malattie reumatiche, approvato biosimilare di infliximab

Il farmaco biosimilare di infliximab è stato approvato per il trattamento di diverse malattie reumatiche dalla Commissione Europea. Si tratta di un passo importante per gli adulti che necessitano di approcciare terapeuticamente specifiche patologie di tipo autoimmune.