6 cose da sapere su salute mentale e lavoro

Sono almeno 6 le cose da sapere riguardanti il rapporto tra salute mentale e lavoro. Entrambi si influenzano a vicenda lasciando un segno molto forte nella vita delle persone e regolandone in parte l’andamento. Vediamo come attraverso le statistiche statunitensi sul tema.

Salute sul lavoro a rischio causa insonnia

Si celebra oggi la Giornata Mondiale per la Salute e la sicurezza sul lavoro: il focus di questo appuntamento è quest’anno concentrato sull’influenza che l’insonnia ed altri disturbi del sonno hanno sulle condizioni della persona.

Stress sul lavoro dannoso come il fumo passivo

Lo stress sul lavoro può essere dannoso quanto il fumo passivo. Di questo ne hanno la certezza i ricercatori di Harvard e dell’Università di Standford per i quali gli effetti sull’organismo sarebbero comparabili nonostante le diverse tipologie di sollecitazione.

Stress da lavoro, Amazon sotto accusa

Stress da lavoro? L’ultima a finire sotto accusa è stata Amazon. Il perchè? E’ presto spiegato.Vi siete mai chiesti perchè come azienda sia una delle più affidabili? La motivazione sta nel tanto, forse troppo lavoro dei suoi dipendenti che potrebbe portarli, spiega una inchiesta condotta dalla BBC, a problemi mentali e fisici.

Licenziamento dopo una grave malattia: è giusto?

Un uomo è stato licenziato in Toscana dopo aver combattuto per un anno con una grave patologia. Una volta guarito e pronto a tornare al lavoro la sgradita sorpresa. Questo perché aveva superato di 9 giorni il limite di malattia della quale, secondo contratto, poteva usufruire. E’ giusto?

Stress sul lavoro: si misura con un test

Il lavoro ti stressa? Ora per capirlo è disponibile un test specifico, il Maugeri Stress Index, composto dagli specialisti della Fondazione Maugeri per misurare lo stress sul lavoro. Il questionario composto consente, attraverso cinquantuno domande , di capire se la persona è sottoposta ad un periodo psicologicamente difficile ed a quale comparto della propria vita questo malessere sia correlato.

Infortuni sul lavoro: Miss Italia con le donne mutilate

Si torna a parlare di incidenti ed infortuni sul lavoro, una costante negativa nel nostro Paese. Un messaggio di sensibilizzazione al problema e soprattutto una campagna di prevenzione si sta concretizzando in un luogo particolare in tali ore: Montecatini Terme, sede storica del concorso di bellezza Miss Italia. Qui infatti vengono esposte a partire da oggi e fino all’11 settembre le foto del Calendario 2012 “Donne che Vincono”, realizzato da ANMIL, INAIL e Miss Italia proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tutela della salute delle donne sul luogo di lavoro.

Combattere lo stress da lavoro con la meditazione

Molto spesso il tipo di lavoro che svolgiamo ci richiede di essere multitasking, ovvero di essere in grado di svolgere più mansioni contemporaneamente, in special modo se l’impiego è di tipo manageriale o nell’ambito della comunicazione e del marketing.  Una situazione che crea notevole stress, ma che può essere combattuta con la meditazione.

Migliorare la salute e la sicurezza dei posti di lavoro “verdi”

In occasione della Giornata Mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro, promossa dall’ILO (International Labour Organization) per la prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, si è tornato a parlare dei cosiddetti green jobs. L’economia verde, infatti, ha un ruolo sempre più centrale, tuttavia, alcuni lavori, pur adottando tecnologie atte a proteggere l’ambiente, sono tutt’altro che sicuri per chi li svolge.

Calendario 2012: “le donne che vincono” dopo grave infortunio sul lavoro

Calendario 2012. Questo  di cui vi parlo è secondo me il più bello. Ha un titolo emblematico: “Le donne che vincono” ed è stato realizzato dall’ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro), l’INAIL  (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) e Miss Italia.  E’ particolare, perché è autobiografico: 12 donne mese per mese si raccontano in poche ma intensissime righe, spiegando cosa ha cambiato per sempre la loro vita e come sono riuscite a risalire la china, a vincere contro il dolore e la mutilazione di un incidente sul lavoro.  Una sofferenza non solo fisica, ma anche soprattutto psicologica, di discriminazione, di accettazione di un corpo mutilato.