Uno spray nasale al posto del viagra

Uno spray nasale al posto del viagra per facilitare l’erezione ed il sesso e coadiuvare la libido sessuale degli uomini? Potrebbe diventare presto una realtà. Ma dimenticate ritrovati chimici e pozioni miracolose: il tutto si otterrà attraverso l’ossitocina, un ormone naturale che nelle donne aumenta il legame tra madre e figlio che negli uomini ha mostrato di avere capacità eccitanti.

L’orgasmo femminile? Anche in palestra

L’orgasmo femminile è forse uno degli elementi del sesso più studiati anche in medicina. Le sue dinamiche, non semplici e dirette come quelle maschili, hanno portato nel corso degli anni numerosi sessuologi e ricercatori a tentare di comprenderne sfumature e caratteristiche fisiche. Una ricerca pubblicata sulla rivista Sexual and Relationship Therapy ci racconta dell’esistenza dell’orgasmo da palestra.

Gonorrea e clamidia, le infezioni riprendono a crescere

Le malattie a trasmissione sessuale sono un campo di ricerca molto scomodo perché difficile da valutare, visto che spesso chi è malato non lo sa o non lo vuole accettare. Negli ultimi anni si sentiva parlare sempre meno di queste epidemie perché, anche grazie alla maggior cultura legata al sesso sicuro, effettivamente erano un po’ calate. Ma secondo una ricerca effettuata presso il Centers for Desease Control and Prevention, non solo non siamo liberi da questa diffusione, ma alcune di queste malattie hanno ripreso a crescere.

Anticoncezionale maschile: efficace quello ad ultrasuoni

Un anticoncezionale maschile ad ultrasuoni? Sembra pura fantascienza, ma non solo esiste (in via sperimentale) ma sembra essere la forma ideale di contraccezione maschile. Bisogna continuamente fare attenzione a possibili contagi per ciò  che riguarda le malattie sessualmente trasmissibili e quindi utilizzare il preservativo, ma in quanto fertilità, sembrerebbe si sia raggiunto il risultato più soddisfacente.

Gli uomini pensano al sesso? Si, ma anche al cibo

Sono molte le ricerche che mettono in relazione gli uomini ed il sesso, quasi sempre per verificarne il legame e per pontificare eventuali risoluzioni ai problemi più diffusi come l’eiaculazione precoce. Lo stereotipo dell’uomo, è inutile prenderci in giro, lo vuole perennemente focalizzato sul sesso. Quello che i risultati di una ricerca statunitense ci suggeriscono è che lo stesso pensi parimenti anche al cibo ed al sonno.

Voce profonda? Attenzione, poco sperma

Voce maschile profonda? Sarà anche molto sensuale, ma da quello che ci racconta uno studio recentemente pubblicato sulla rivista di settore Plos One , corrisponde nella maggior parte dei casi ad una popolazione di spermatozoi talvolta più esegua della norma. Insomma, potrà essere sinonimo di virilità per credenza popolare, ma scientificamente corrisponde a meno seme eiaculato.

Non vuoi fare sesso? Forse non stai bene

Se siete ancora relativamente giovani ma non avete voglia di fare sesso, può darsi che siete affetti da qualche condizione medica. Lo afferma uno studio canadese, pubblicato sul Calgary Herald, il quale dimostra come il calo della libido in età ancora fertile sia il primo campanello di allarme per problemi fisici e mentali sia negli uomini che nelle donne.

Fertilità a rischio per i giovani che vivono in città

Sebbene il nostro sia un mondo sovrappopolato rispetto alle risorse che è in grado di offrire, un problema che con sempre più prepotenza si sta affacciando nella società attuale è quello della fertilità. Sia le donne che gli uomini risultano meno fertili che in passato. Ed è proprio su questi ultimi che una recente ricerca si è concentrata, sottolineando come i giovani che vivono in città siano meno fertili di coloro che vivono nelle campagne.

Spermatozoi a rischio: attenzione a wi-fi e laptop

Quando si parla di sesso, sessualità e fertilità, spesso e volentieri in questi ultimi tempi il discorso viene drasticamente connesso alla tecnologia. Si parla di anoressia sessuale, e calo del desiderio, ma a quanto pare a livello puramente fisico, parlando di capacità di procreare e motilità degli spermatozoi, gli uomini devono stare attenti a wi fi e laptop: rappresentano quasi  “un’arma di distruzione di massa” anche a livello genetico.

Testosterone alto nell’uomo? Maggiore la voglia di “sesso sicuro”

Quando si parla di sesso, quello della prevenzione  deve essere il pallino principale di ogni uomo o donna che intenda impegnarsi in tale e piacevole attività. Sia per ciò che riguarda le gravidanze indesiderate, sia (soprattutto) per ciò che concerne le malattie a trasmissione sessuale, quali l’HIV, la sifilide e molte altre ancora. Uno studio americano suggerisce che gli uomini con maggiore quantità di testosterone nell’organismo sono anche quelli più “fissati” con il sesso sicuro.

Pillolo maschile, fallisce trial per la sperimentazione

Cattive notizie per tutti ( e tutte) coloro che attendevano la pillola anticoncezionale maschile. Il pillolo non si farà al momento, almeno quello tedesco per il quale nel 2009 uno studio di verifica era stato sostenuto niente di meno che dall’Organizzazione mondiale della Sanità e dalla associazione no profit Condrad per la salute riproduttiva. A quanto pare il farmaco in questione scatenerebbe gravi effetti collaterali a chi lo assume.

Sesso: il fieno greco è il nuovo Viagra naturale

Si chiama fieno greco, ed è la nuova erba che potrebbe sostituire il peperoncino, le ostriche, o gli stimolanti chimici come Viagra o Cialis. Certo, non avrà lo stesso effetto immediato, ma una dieta a base di quest’erba potrebbe aumentare la libido degli uomini preoccupati da un calo inaspettato. A garantirlo sono i ricercatori del Centre for Integrative Clinical and Molecular Medicine dell’Università del Queensland‭, in Australia, i quali hanno registrato incrementi della libido tali da avere valenza scientifica.

Malattie sessuali, è allarme in Italia

E’ boom di malattie sessuali in Europa e l’Italia lancia l’allarme: anche nel nostro paese il contagio è molto alto. Secondo i dati del primo rapporto dell’Ecdc, European center for desease control, il quale ha raccolto i dati relativi alle patologie veneree degli ultimi 10 anni, i casi di malattie a trasmissione sessuale sono in continua crescita.