Contraccezione, arriva il “pillolo” per lui

Contraccezione, finalmente il “pillolo” tanto decantato per anni starebbe per diventare realtà. In una versione senza effetti collaterali. Anche le donne che hanno problemi con l’assunzione della pillola anticoncezionale potranno pretendere rapporti sicuri, almeno per ciò che riguarda la gravidanza, da parte dei loro uomini.

Sebbene il miglior modo per prevenire gestazioni indesiderate e malattie rimanga comunque il profilattico, lo sviluppo della pillola anticoncezionale maschile aprirà sicuramente, una volta effettiva, le porte ad una nuova concezione della sessualità.

Orgasmo femminile: trovato interruttore cerebrale

L’orgasmo femminile, a differenza di quello maschile, a livello prettamente “medico” è sempre stato un incognita. Quali sono i meccanismi che partono e si innescano nel corpo femminile ma soprattutto nel suo cervello? Senza parlare poi del mistero, tutto anatomico, che il punto G ha sempre rappresentato.

Non di rado negli ultimi tempi ci si è concentrati, per ciò che riguarda la ricerca, nello scoprire come tale reazione femminile funzionasse. Sembra finalmente che qualcuno ci sia riuscito.

Afrodisiaci naturali, i migliori zafferano e ginseng

Il rapporto tra sesso e cibo è sempre stato terreno fertile per la ricerca. Una sana vita sessuale è sicuramente un elemento non trascurabile per l’equilibrio psicofisico ma esistono davvero dei cibi capaci di accendere il desiderio e rendere l’atmosfera piccante?

L’argomento è controverso e viene indagato da anni. Oggi, grazie all’analisi di centinaia di studi sulle proprietà afrodisiache degli alimenti, abbiamo finalmente un quadro più chiaro.
Ad offrircelo la ricerca dell’équipe coordinata dal dottor Massimo Marcone, afferente alla University of Guelp in Ontario, di prossima pubblicazione sulla rivista Food Research International.

Contraccettivi orali: non hanno effetto sul feto

Considerando che le pillole contraccettive orali sono molto diffuse, uno studio norvegese, presentato al Meeting Annuale della American Academy of Allergy, Asthma & Immunology (AAAAI), può dare rassicurazioni alle mamme che le hanno utilizzate prima di rimanere incinte.

Dato che il progesterone è un ormone chiave della gravidanza, l’uso di progestinici contenuti nella pillola prima della gravidanza può influenzare lo sviluppo respiratorio ed il sistema immunitario del feto. Nel 1997, i ricercatori hanno ipotizzato che l’uso della pillola di una madre può aumentare il rischio di asma nei bambini. Da allora, pochi studi hanno sostenuto la prova di questa ipotesi, ma i dati sono limitati e non conclusivi

ha spiegato il primo autore dello studio Dana B. Hancock.

Cuore, sesso occasionale e rischio infarto

Gli innumerevoli benefici per la salute dell’attività fisica, ovviamente quando praticata con continuità, sono stati evidenziati di recente in occasione di un dibattito su salute e sport organizzato al Village  di Roma in vista della Maratona. Testimonial d’eccezione la coppia Montano-Mosetti, a sottolineare come lo sport faccia bene all’intesa sessuale e migliori le prestazioni oltre che combattere il calo di desiderio.

In aggiunta, un fisico in forma espone a meno insicurezze e predispone a sentirsi più a proprio agio con il partner. Il sesso, non lo dimentichiamo, è un’attività fisica. E il sesso occasionale, di conseguenza, rientra in quell’attività fisica priva di benefici, e anzi pare comporti dei rischi per la salute del cuore.

Contraccettivo ideale? Possibile, dal progesterone

Un contraccettivo ideale? E’ possibile. A base ormonale,  per l’uomo. A proporlo un  nuovo studio portato avanti dai ricercatori dell’Università della California coordinati dalla dottoressa Polina Lishko.

Alla base delle sperimentazioni è stato posto lo studio del progesterone, un particolare ormone femminile che ha il compito di guidare lo spermatozoo verso l’ovulo da fecondare, o meglio la sua inibizione. Data la sua natura, vi domanderete come questa sostanza possa essere utile al fine di bloccare dalle gravidanze indesiderate. La spiegazione è più semplice di ciò che si pensa.

Sesso, salute e buon umore, tutti i benefici dell’attività fisica

Meno problemi legati al ciclo mestruale, una maggiore salute mentale, diminuzione dei disturbi d’attenzione, rischio inferiore di cadere nel tunnel delle dipendenze e della depressione. Sono solo alcuni dei benefici in rosa dell’attività fisica.

Per gli uomini, lo sport, specie le discipline aerobiche, aumenta il desiderio sessuale, preserva la funzionalità erettile e diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari, i big killers. Nello specifico, contrastando la formazione di placche nelle arterie, l’esercizio fisico ne previene l’effetto collaterale più rischioso per la vita di coppia e l’intesa sessuale: l’impotenza.
Di questo e di molto altro si parlerà domani a Roma, nell’ambito di un dibattito su salute e sport organizzato al Village allestito in vista della Maratona, esattamente all’Eur in Piazza J.F.Kennedy, 1.

Punto G: nuove foto ecografiche per capire dove si trova

Ancora una volta si torna a parlare del Punto G ovvero del fantomatico luogo del corpo femminile dal quale si sprigionerebbe il massimo piacere sessuale delle donne. Sono molti i negazionisti in questo senso, ma nuove armi (prove scientifiche) sul fronte della sua esistenza sarebbero state individuate dalla ginecologa francese Odile Buisson che in un libro avrebbe anche spiegato il perché di tanta negatività al riguardo: “Chi ha paura del Punto G? Il piacere femminile, un’angoscia maschile”. Il titolo come vedete è già emblematico del contenuto, ma non si basa solo sull’aspetto psicologico: la dottoressa infatti è andata a scovare il meccanismo del piacere attraverso una serie di ecografie al clitoride, anche durante il coito, con l’ausilio di una coppia di appassionati volontari!

Amici con benefici: il sesso senza amore fa male?

Il sesso senza amore fa male? Suona quasi come una domanda di quelle alle quali non è possibile dare risposta. Ci ha provato una ricerca della Colorado State University, la quale verrà pubblicata a breve nel prossimo numero della rivista “Journal of Sex Research”.

E la risposta è stata affermativa. Il sesso senza coinvolgimento rischia di danneggiare l’organismo.

San Valentino: menù per una cena romantica, afrodisiaca e che fa bene alla salute

Per San Valentino state organizzando una cena romantica, ma volete che sia al contempo afrodisiaca e salutistica? Ecco alcuni preziosi consigli: esistono dei cibi che non dovrebbero mai mancare nella nostra alimentazione come quelli tipici della dieta mediterranea, elisir di lunga vita. Alcuni di loro possono anche sorprendere per le capacità stimolanti dal punto di vista sessuale, oltre che dei benefici per la salute.

Alcolici e sesso, due alleati nell’errata percezione dei giovani

Torniamo a parlare di Scegli Tu, la campagna di prevenzione e educazione sessuale a 360 gradi promossa dalla SIGO, la Società Italiana di Ostetricia e Ginecologia.
Nell’ambito di quello che è un progetto ad ampio respiro, è stato presentato oggi a Milano l’esito, poco confortante a dire il vero, di un sondaggio condotto tra gli under 35 relativo al sesso nel suo rapporto con l’alcol.

Dai dati emerge che circa la metà dei giovani associa gli alcolici a migliori prestazioni sessuali.
In tutto è stato interpellato un campione a dire il vero piuttosto esiguo di ragazzi e ragazze, 600, ed è stato chiesto loro di elencare i nemici e gli amici del sesso.

Pillola del giorno dopo, in Gran Bretagna via libera a minorenni non frena gravidanze indesiderate

La Gran Bretagna, ne abbiamo parlato spesso sulle pagine di MedicinaLive, è il Paese, tra quelli dell’Europa Occidentale, che fa registrare il più alto numero di gravidanze indesiderate tra i giovanissimi, nonché negli ultimi anni anche un vertiginoso e a dir poco allarmante incremento senza precedenti di infezioni sessuali e malattie sessualmente trasmissibili.

Gli esperti e le autorità sanitarie competenti in materia si interrogano da tempo su come frenare questo fenomeno servendosi di un’educazione sessuale più capillare, campagne massicce di informazione e prevenzione, servizi di ascolto e consulenza per i più giovani che si approcciano al sesso.
Una di queste misure, fortemente contestata, è stata senz’altro il via libera alla pillola del giorno dopo anche per le minorenni.