Home » COSTUME & SOCIETA' » Curiosità » Mahru, il primo robot umanoide che fa i lavori di casa e ha delle emozioni

Mahru, il primo robot umanoide che fa i lavori di casa e ha delle emozioni

Qualche tempo fa vi avevamo parlato dell’incredibile diffusione di robot nelle nostre vite, citando anche quella che è l’idea dello scienziato David Levy, che prospetta rapporti sessuali e matrimonio tra robot e umani a partire dal 2050.
Ebbene, una notizia che supporta questa tesi futuristica è l’invenzione di un robot, Mahru, progettato da scienziati sudcoreani e realizzato all’Istituto per la scienza e la tecnologia di Seul, che è capace di svolgere diversi lavori domestici (per la gioia delle casalinghe disperate!) ma anche di interagire con gli esseri umani.

Vi sentite soli, depressi? Mahru sa ballare e imitare le espressioni umane, Smorfie, gestualità, movimenti delle labbra e delle pupille e addirittura le boccacce!
Queste capacità lo rendono il primo robot emotivo, un umanoide insomma, capace di reagire agli stimoli e alle sollecitazioni provenienti dall’esterno. Riuscirà a sostituire le colf in carne ed ossa?

1 commento su “Mahru, il primo robot umanoide che fa i lavori di casa e ha delle emozioni”

  1. Mahru è bravissimo! Ma io vi presento Simon – il robot umanoide, presentato alla conferenza Interazione Uomo-Robot di Losanna. Si cerca un’interazione uomo-macchina simile a quella tra essere umani, in modo che i movimenti compiuti dai robot siano intuitivi. Per chi volesse approfondire l’argomento, lascio il link
    it.emcelettronica.com/robot-umanoidi-insegnare-ai-robot-muoversi-come-gli-umani

    Rispondi

Lascia un commento