Sanremo fa ingrassare

di Redazione 0

Stasera inizia Sanremo, il programma più atteso dell’anno da milioni di italiani. Ed il problema è proprio questo: l’attesa si traduce in 4 ore di televisione fermi immobili sul divano, tra pop corn e patatine, che portano ad un aumento improvviso del peso.

Se durante il resto dell’anno capita spesso che si rimanga la sera a guardare la televisione, è vero pure che ogni tanto si esca, ci si veda con gli amici, e quindi si evita di restarsene in panciolle ad ingozzarsi. Questo è l’allarme lanciato dai dietologi italiani, che prevedono un aumento da uno a 3 chili a testa per gli italiani nelle 5 serate dell’evento canoro.

La ricerca è stata pubblicata sul magazine di cucina “Alice“, ed è stata condotta su un campione di 1500 lettori. Secondo l’inchiesta sarà quasi la metà di loro ad essere sicura di seguire almeno una serata del festival in gruppo con familiari o amici, magari intorno ad un tavolo. Una scusa per riunirsi e mangiare in compagnia. Dal punto di vista sociale è positivo, ma da quello della dieta non tanto.

Assicurano i dietologi infatti che se una cena in un ristorante apporta, esagerando, una quantità di 1500 calorie, una serata tipica sanremese, in cui ci si riunisce per stare 4 ore davanti alla tv a sgranocchiare qua e là, comporta l’ingerimento di 2.500-3.000 calorie, praticamente il doppio. Ma non finisce qui. Infatti, secondo i 50 tra cuochi e nutrizionisti consultati dalla rivista, è pratica comune, quando non ci si riunisce, rimanere sul divano a mangiare patatine, pop corn, frutta secca o peggio ancora dolci. Tutti alimenti che, si sa, presi in quantità moderate possono anche portare dei benefici, ma se assunti durante tutta la durata della trasmissione, comportano un aumento di peso non indifferente. Senza contare che spesso si ricorre al take away per non perdere tempo in cucina, con il rischio di perdersi una canzone o qualcuna delle battute che poi restano nella storia della televisione.

Attenti a quello che mangiate quindi, perché insieme alla sedentarietà, potrebbe diventare un boomerang terribile per la vostra bilancia (e la salute).

[Fonte: paginemediche]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>