Acne adulti, le cause e la cura

di Valentina Cervelli 0

L’acne non è un problema prettamente giovanile. Questo disturbo può colpire anche le persone adulte ed in quel caso, se non opportuamente trattato, può permanere addirittura fino alla terza età. Vediamo insieme quali sono le cause primarie del suo manifestarsi e se vi è una cura efficace per contrastarla.

Quando si è giovani e si soffre di acne quasi sempre si vive questa situazione in modo molto difficile dal punto di vista psicologico. Si tende ad isolarsi dagli altri e spesso ad avere un vero e proprio rapporto di odio con il proprio corpo. I cambiamenti ormonali durante l’adolescenza sono molto spiccati e quasi sempre il corpo ne porta i segni. L’acne è una di questi e che li si chiami brufoli o imperfezioni estetiche, la natura del problema non cambia. Di solito questo problema dermatologico si risolve grazie a specifici detergenti ed al riequilibrio degli ormoni coincidente con la fine di questo periodo di sviluppo.

Acne adulti, le cause

Questo però non accade sempre. Le persone colpite da acne dopo i 20 anni sono sempre di più, in particolare tra gli esponenti di sesso femminile che come anticipato possono soffrire di questo disturbo fino ai 60 anni di età. Essa, a differenza di quella giovanile tende a manifestarsi con più facilità su collo, mascella e sulla parte bassa del mento. Le cause di questa condizione sono da ricercare in fattori ereditari, nell’esposizione ai raggi UV, ad una alimentazione scorretta ed allo stress. Non solo, anche gli sbalzi ormonali tipici del ciclo mestruale possono influire, così come un anticoncezionale non adatto o dei trattamenti per la menopausa.

Acne adulti, la cura

Combattere l’acne da adulti presuppone prima di tutto una vista dermatologica che possa comprendere ad aiutare le cause della sua comparsa. Di solito si tende ad intervenire in modo mirato, abbinando i lavaggio della pelle con prodotti specifici, mantenendo la pelle sempre idratata senza però irritarla con creme e lozioni non adatte e risolvendo le eventuali cause patologiche alla base.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>