TPO alto (Anticorpi Antiperossidasi‎), problemi alla tiroide?

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico su analisi della tiroide

“Salve dottore, in seguito a delle indagini per un problema di allergia il medico mi ha sottoposto anche ad indagine della tiroide dagli esami è emerso che il valore del tpo di circa dieci gg fa è di : 35 e tsh 1.830 mentre ripetendolo dopo pochi gg è aumentato leggermente il tpo a : 44 mentre il tsh ha sempre lo stesso valore. devo preoccuparmi?

L’allergologo, a cui mi ero rivolta per capire meglio alcuni disturbi dovuti forse dovuti al nichel  nel leggere questi esami ha fatto del terrorismo dicendo che a breve inizierò a soffrire di problemi alla tiroide…mentre altri medici dicono di stare tranquilla perchè gli altri ormoni indicano che la tiroide funziona bene. Può rassicurarmi? Ho 46 anni …non ho disturbi ma ho avuto solo alcuni mesi fa un grande problema di allergia e una caduta consistente di capelli che ora stanno ricrescendo e quindi non penso sia imputabile al tpo. Anzi, negli ultimi mesi ho avuto un problema di grande stress. Quali esami devo rifare nei prox mesi per stare tranquilla? tsh? ft3? ft4′ o tpo? a breve farò anche un eco alla tiroide…la ringrazio infinitamente.”

Specializzazione: Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema: tpo

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo.
Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. “

 

“Salve, i valori indicati non hanno alcun significato e sono perfettamente normali anche se lei vede che sono leggermente sopra i valori di riferimento. Penso che non debba proprio fare nulla; non ha senso nemmeno fare un eco tiroide o controlli routinari. Cordiali saluti”.

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:
non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.
Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>