Home » Medicina Generale » Si può prevenire la sindrome mielodisplastica?

Si può prevenire la sindrome mielodisplastica?

Si può prevenire la sindrome mielodisplastica? In realtà ancora le cause di questa patologia non sono del tutto note, per cui è impossibile parlare di una vera e propria prevenzione. Tuttavia la scienza negli ultimi anni ha fatto grandi passi avanti nel capire i meccanismi di sviluppo della mielodisplasia, per cui si può prestare attenzione a determinati fattori di rischio. I seguenti:

FUMO

Il fumo è correlato allo sviluppo di molti tumori, compresa la leucemia e la sindrome mielodisplastica. Smettere di fumare è sicuramente una forma di prevenzione migliore.

CHEMIOTERAPIA e RADIOTERAPIA

Alcuni tipi di farmaci per la chemioterapia e le radiazioni della radioterapia possono portare a questa malattia. Tuttavia queste terapie possono essere necessarie per tumori potenzialmente letali e dunque il rischio di sviluppare una sindrome mielodisplastica dopo qualche anno, va comunque bilanciato con il rischio oncologico.

BENZENE ed altre SOSTANZE CHIMICHE

E’ bene evitare il contatto prolungato e diretto con alcune sostanze chimiche- come il benzene- note per essere cancerogene. Questo può ridurre il rischio di sviluppare leucemia e sindrome mielodisplastica benché- va sottolineato- molti pazienti con tale condizione non hanno mai avuto esposizione a queste.

 

 

Leggi anche:

Sindromi mielodisplastiche cause e fattori di rischio | MedicinaLive

Acido urico alto e ferritina alta in sindrome mielodisplastica

Fonte: Cancer.org

Foto: Pixabay

 

Lascia un commento