Riabilitazione dell’ictus nei pazienti anziani alla Maugeri di Pavia

di Redazione 0

La Fondazione Maugeri di Pavia dà il via al programma di riabilitazione dell’ictus per i pazienti anziani. Un evento acuto come l’ictus, infatti, può compromettere anche semplici attività quotidiane come allacciarsi le scarpe o impugnare la forchetta, quadro che tende a peggiorare in età avanzata.  Da qui l’importanza di studiare percorsi riabilitativi ad hoc che aiutino i pazienti a recuperare le abilità residue.

L’Istituto Scientifico di Pavia della Fondazione Maugeri, infatti, ha condotto un’indagine sulle conseguenze funzionali dell’ictus nei soggetti anziani suddivisi per età, e visti gli esiti positivi della riabilitazione neurologica, vuole valutare ulteriormente gli effetti nei pazienti ultra sessantacinquenni, la cui possibilità di recupero è spesso sottostimata.

Ogni anno vengono ricoverati e curati circa 120 pazienti con esiti di ictus, la maggior di questi sono anziani, in alcuni casi con più di 85 anni. In considerazione della complessità del quadro clinico e degli aspetti socio-emotivi legati alle condizioni di salute, appare chiaro come che l’approccio terapeutico multidisciplinare sia la strategia vincente.

Come spiega la dr.ssa Panourgia, medico dell’U.O. di Neuroriabilitazione dell’Istituto Scientifico di Pavia della Fondazione Maugeri:

Nell’arco delle 24 ore successive all’arrivo in ospedale il degente viene sottoposto a tutti gli esami di controllo necessari per la valutazione complessiva del quadro clinico: neurologo e fisiatra valutano il profilo del paziente e definiscono un percorso riabilitativo adeguato, il neuropsicologo verifica e gestisce l’eventuale insorgenza di disturbi di natura neuropsicologica, il logopedista individua i pazienti con afasia e/o disfagia da sottoporre a trattamento, il dietista osserva e monitora lo stato nutrizionale, infine un ruolo strategico è affidato al terapista occupazione che ha il compito di rieducare il paziente ad alcune azioni quotidiane.

Il programma di riabilitazione multidisciplinare può avere una durata da 2 a 6 mesi, e impegna il paziente per circa 4 ore al giorno. Nei prossimi 2 anni, l’Istituto Scientifico di Pavia della Fondazione Maugeri conta di accogliere oltre un centinaio di pazienti di questo ambito patologico, con lo scopo di proseguire la ricerca e affinare la conoscenza degli effetti positivi del trattamento riabilitativo ha sull’organismo di soggetti anziani.

Photo Credits|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>