I tic nei bambini:ne soffre un bimbo su cinque

di Valentina Cervelli 2

Non si parla spesso di loro ma sono diffusi tra i bambini più di quanto si creda: parliamo dei tic, dei piccoli movimenti involontari, senza nessun significato che quando si verificano lo fanno per molto tempo. Un gesto “nervoso” incontrollabile che affligge, in maniera più o meno presente, circa il 17% dei bimbi in età scolare. A sostenerlo ci pensa uno studio spagnolo pubblicato sulla rivista di settore Pediatric Neurology.

La ricerca si è basata su un campione di circa milleduecento bambini delle scuole elementari e delle medie di una provincia spagnola, sul quale è stata verificata la presenza di uno o più tic sui bambini. Per tic parliamo di strizzamento degli occhi, piegamento della testa da un lato, il toccarsi i capelli o il naso e tutte quelle azioni involontarie che un bambino può mettere in atto.

Come spiega la neurologa coordinatrice dello studio, la dott.ssa neurologa Esther Cubo dell’ospedale spagnolo di Burgos:

Fino a oggi si è sempre pensato che i tic siano un’evenienza tutto sommato rara, ma perché le ricerche sono state condotte sui pazienti che arrivano all’osservazione del medico e quindi hanno tic più “pesanti” ed evidenti. Osservando tutta la popolazione scolastica ci siamo invece accorti che i tic leggeri, quasi impercettibili, sono invece abbastanza comuni: ne soffre quasi un bambino su cinque.

Scorrendo l’articolo ci si rende conto infatti che in base ai dati rilevati dal team di ricercatori spagnoli, almeno il 17% dei bambini presenta dei tic, seppure lievi: numero che sale al 20% nelle scuole “speciali” per i bambini che presentano problemi di apprendimento. Piccola nota: esse sembrano essere più diffuse nei maschi rispetto che nelle femmine.

Differente discorso deve essere fatto per i bimbi che presentano dei tic in seguito alla presenza di patologie ben precise, quali la sindrome di Tourette. In quel caso non solo è stata osservata la presenza di tic di tipo motorio molto evidenti, ma anche quella di tic vocali, i quali possono trovate espressione attraverso i versi di imitazione animale, urla improvvise ed addirittura parole oscene.

Articoli Correlati:

Elaborato un pacemaker contro i tic

Sindrome di Tourette, la scheda

Fonte: Pediatric Neurology

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>