Giornata Mondiale contro l’Ipertensione arteriosa 17 maggio

di Redazione 0

Il 17 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro l’ipertensione arteriosa, arrivata quest’anno alla sua nona edizione. L’evento è promosso dalla World Hypertension League e la SIAA (Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa) aderirà come sempre alla manifestazione facendosi vettore di iniziative di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema dell’ipertensione e delle patologie correlate.

“Controlla la tua pressione ed il tuo battito cardiaco”, questo lo slogan della campagna italiana per smuovere le coscienze e stimolare verso una corretta prevenzione. In occasione della manifestazione, grazie all’aiuto della Croce Rossa Italiana, saranno allestite su tutto il territorio nazionale, numerose postazioni nelle quali  i cittadini  avranno  l’opportunità di controllare gratuitamente la pressione arteriosa e di ritirare il materiale informativo. Inoltre, sarà possibile eseguire gli accertamenti anche presso gli Ambulatori ed i Centri Ospedalieri Specializzati messi a disposizione per la giornata e in tutte le Farmacie aderenti all’iniziativa.

L’ipertensione arteriosa è una delle patologie più diffuse al mondo, ma molti ne ignorano la pericolosità. Oggi colpisce circa 1 italiano su 3, ma tra i soggetti a rischio ci sono anche i bambini e gli adolescenti a causa dell’obesità infantile, basti pensare che in Italia i bambini affetti da sovrappeso e da ipertensione sono il 30% della popolazione compresa tra i 5 ed i 12 anni. Nonostante tale patologia sia estremamente diffusa la maggior parte delle persone ignora di essere ipertesa e solo pochi si rivolgono ad un medico o fa ricorso ad una terapia adeguata. Ecco, perché gli esperti definiscono l’ipertensione come il “killer silenzioso”.

I medici di tutto il mondo, più che parlare di cause vere e proprie, parlano di fattori che favoriscono l’insorgere dell’ipertensione come lo stile di vita e la cattiva alimentazione. Una vita troppo sedentaria e una dieta troppo ricca di sodio e grassi saturi è un mix molto pericoloso, ma spesso sottovalutato.

Via| SIIA- Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa; Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>