Roberto Casaleggio operato di edema cerebrale

di Valentina Cervelli 0

Roberto Casaleggio è stato operato per ridurre un edema cerebrale ed ora è fuori pericolo. Il leader del Movimento 5 Stelle è stato sottoposto ad un intervento lo scorso sabato, ma come richiesto dalla famiglia è stato tenuto il silenzio stampa sulla faccenda da parte del Policlinico di Milano dove era stato ricoverato fino ad ora.

Ad aggiornare sulle sue condizioni ci ha pensato Beppe Grillo, che sostiene che si sia svegliato ed abbia parlato senza problemi. Vogliamo vedere più da vicino cosa è un edema cerebrale? Sotto questo nome viene riconosciuta l’alterazione del cervello causata dall’aumento di liquido interstiziale o intracellulare che causa un rigonfiamento molto rapido dell’encefalo. Di solito tale edema può essere ricollegato ad un’alterazione del sistema di autoregolazione dell’organo che portano poi ad una minore irrorazione sanguigna del cervello. Le cause possono essere diverse a seconda della tipologia di edema.

Abbiamo l’edema cerebrale interstiziale o idrocefalico che avviene quando il riassorbimento del liquor dello stesso è insufficiente; c’è poi l’edema cerebrale citotossico causato dall’ipossia, da problemi di tipo ischemico ma anche dal pre-coma epatico e dalla errata secrezione di ADH. Abbiamo infine l’edema cerebrale vasogenico che colpisce solo la sostanza bianca ed è causato dall’aumento della permeabilità delle cellule che non contengono correttamente le proteine e l’acqua e sono collegati di solito ad ascessi, tumori o cisti.

Con molta probabilità, visto che Roberto Casaleggio è stato operato, può essere stato sottoposto o ad una craniotomia decompressiva soprattutto se non vi sono state prove di ischemia presenti, o ad un drenaggio ventricolare in caso avesse sviluppato un idrocefalo ostruttivo. Ovviamente queste opzioni terapiche sono delle ipotesi che stiamo formulando in base ai pochi dati che abbiamo. Solo un eventuale bollettino medico ufficiale potrà ovviamente fare più chiarezza sulla terapia effettivamente somministrata all’esponente politico. Al momento si sa solo che i medici stanno valutando una data per le dimissioni, alle quali dovrà seguire un periodo di riposo.

Photo Credit | Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>