Fuochi d’artificio tossici, aggravano asma e provocano disturbi alle vie respiratorie

di Redazione 2

L’anno nuovo ha appena ricevuto il suo benvenuto in migliaia di piazze di tutto il mondo. Ed è stato salutato, come di consuetudine, con fuochi artificiali più o meno spettacolari. Milioni di persone con il naso in sù allo scoccare della mezzanotte hanno ammirato la magia dei giochi pirotecnici illuminare la notte, formando disegni e figure di luce nel cielo, bagliori dorati ed arcobaleni colorati.
Se i rischi di botti di altro genere sono tristemente noti, per via del bilancio di vittime sempre alto ogni anno, forse non tutti sono al corrente che i fuochi d’artificio considerati innocui, quelli appunto che colorano il cielo di magici bagliori, hanno pure delle ripercussioni negative sulla salute, anche se all’apparenza meno evidenti.

Un gruppo di studiosi della Vienna University of Technology, coordinato da Georg Steinhauser, ha infatti scoperto che respirare troppo fumo proveniente dai giochi pirotecnici provoca disturbi alle vie respiratorie, per via delle sostanze tossiche contenute in alte percentuali nei fuochi d’artificio. Le persone che soffrono di asma dovrebbero evitare l’esposizione per non aggravare le loro condizioni.

A dare il colore verde ai fuochi è il bario, mentre il rosso è creato grazie all’impiego di stronzio. Gli studiosi hanno scoperto nella neve caduta a Saalbach dopo lo spettacolo pirotecnico alte concentrazioni di questi sali metallici, 500 volte superiori alla norma. Le particelle di bario se inalate possono provocare problemi anche gravi alle vie respiratorie, soprattutto nei pazienti che hanno già disturbi alle vie aeree.

Un altro studio realizzato durante il festival indiano di Diwali, famoso proprio per gli spettacolari fuochi pirotecnici, ha riscontrato un aumento del 12% nei casi di asma nelle persone che avevano assistito alla manifestazione e respirato da vicino il fumo tossico. Inoltre, alcuni spettatori che non soffrivano di asma si sono ammalati di bronchite. Gli scienziati stanno ora cercando di mettere a punto dei fuochi d’artificio privi del perclorato di bario. Il perclorato può contaminate le acque, compromettere la funzione della tiroide e danneggiare il feto.
Il consiglio degli esperti è di non respirare mai troppo a lungo il fumo che si sprigiona dai fuochi e di allontanarsi in fretta dopo la proiezione.
[Fonte: Newscientist]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>