Ossitocina, l’ormone della bontà che fa diventare maligni

di Redazione 1

Esiste un ormone, prodotto naturalmente dal corpo umano, che è responsabile degli atti sociali. Soprannominato “ormone della bontà“, in quanto promotore di sentimenti come fiducia, affetto e molte emozioni positive, non è purtroppo così buono come in molti credono.

Simone Shamay-Tsoory, dell’Università di Haifa in Israele, ha pubblicato su Biological Psychiatry la sua teoria che smonta definitivamente quest’area di candore che si è formata negli anni intorno all’ossitocina. Secondo un esperimento effettuato su 56 volontari, Shamay-Tsoory si è accorto che se si spruzzava questo ormone attraverso uno spray sotto il naso di una persona, le emozioni venivano amplificate. Messo davanti ad un gioco, il volontario che riceveva l’ossitocina dimostrava di provare maggiore aggressività nei confronti dell’avversario e soddisfazione quando questo falliva; i volontari che invece ricevevano soltanto un placebo, non dimostravano le stesse emozioni.

L’esperimento è servito per far rallentare lo sviluppo di alcuni farmaci, in via di sperimentazione, proprio a base di ossitocina, i quali sono stati ipotizzati per curare disturbi psichiatrici come la fobia sociale, e far riflettere maggiormente non soltanto sui pregi, ma anche sui difetti della somministrazione di questo ormone.

[Fonte: Ansa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>