Maggio mese della prevenzione psicologica

di Valentina Cervelli 1

Quale rapporto intercorre tra gli italiani e la psicologia? Non molto buono purtroppo. E tutto a discapito del paziente stesso. Le statistiche vogliono che almeno il 50% delle persone adulte che si rivolgono al medico di base per essere visitati nasconde qualcosa di imprecisato che lo fa soffrire senza però manifestarlo esternamente.

Non solo, è stimato inoltre che almeno un adulto su quattro soffra di disturbi psicologici almeno una volta nella vita.  Maggio, dal 2 al 29  sarà MIP, ovvero un maggio di informazione psicologica, in tutta Italia. Perché non approfittarne?

L’iniziativa è stata organizzata da Psycommunity, la più grande web community degli psicologi italiani Gli ultimi studi a riguardo, tra i quali una ricerca condotta dalla facoltà di Psicosomatica dell’università La Sapienza di Roma ha provato che la presenza di uno psicologo, affiancato al medico di base è in grado di potenziare la prestazione medica ed in più è apprezzata caldamente dai pazienti che si sentono più “curati” e capiti. Un risultato ottenuto campionando e identificando il profilo del soggetto affetto da disagio psichico e applicando la scoperta sul lavoro di undici specializzandi in Psicologia della Salute e otto studi medici.

La collaborazione tra medico e psicologo ha inoltre portato ad una riduzione di prescrizioni di farmaci pari al 20%. Un risultato davvero notevole. Ed è su di loro che si basa il mese della prevenzione. In tutta Italia circa 900 psicologi e psicoterapeuti hanno dato la loro disponibilità a degli incontri di tipologia gratuita mentre nell’intero mese saranno previsti in varie località della penisola circa 500 tra workshop e convegni.

In questi frangenti il cittadino non solo potrà approfondire le proprie conoscenze generali, ma imparare a prevenire un disagio psichico e soprattutto capire se stesso ed imparare ad affrontare i periodi bui della propria vita, evitando stress  e disagio, evitando che gli stessi apportino alla loro esistenza anche delle patologie di tipo medico, spesso conseguenze naturali della depressione.

Articoli correlati:

Psicologi online contro la depressione

Psicologi? Ora si formano anche in barca a vela

Fonte: La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>