Telethon: per Montezemolo è una no-profit che fa profitto

di Michele Laganà 0

Oggi è stata la giornata in cui Telethon tramite la voce del suo presidente, Luca Cordero di Montezemolo, ha presentato i dati economici della fondazione relativi all’anno 2010-2011. Secondo il presidente Montezemolo, la fondazione è una “No-profit che fa profitto”, ed è una delle realtà per la quale l’italia dovrebbe veramente vantarsi in futuro. Montezemolo ha dichiarato in merito ai profitti che l’azienda è riuscita a guadagnare che “Infatti il +12% di finanziamenti nell’ultimo bilancio ne e’ la dimostrazione, che si traduce in 28,5 milioni di euro in piu’ per la ricerca”.

Montezemolo ha inoltre voluto segnalare, come gli Italiani, nonstante la crisi economica che sta colpendo molte famiglie, sia pronto sempre a dare una piccola parte del suo guadagno tramite Telethon alla ricerca in campo medico a livello nazionale. Le ricerche condotte da Telethon in questi ultimi anni sono parecchie, tutte finanziate dai cittadini, tramite le donazioni libere. La ricerca italiana, ha dichiarata Montezemolo

e’ un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale, come dimostrano anche gli indicatori bibliometrici che ci vedono in vetta alla classifica mondiale, piu’ in alto di Europa e Stati Uniti. Tutto questo dimostra ancora una volta- ha concluso – che l’Italia e’ in grado di essere competitiva nel mondo quando abbina la solidarieta’ dei suoi cittadini e il talento dei suoi cervelli migliori con un’organizzazione trasparente, rigorosa ed eccellente

Un italia competitiva sotto l’aspetto della ricerca e della medicina. E’ questo quello che vede Luca Cordero di Montezemolo nei dati relativi all’anno appena trascorso per la sua fondazione. La prossima maratona Telethon si terrà nei prossimi mesi. Per maggiori informazioni sulla fondazione e su come poter contribuire con una propria libera donazione, vi rimandiamo al sito ufficiale di Telethon.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>