Obesità e sovrappeso nei bambini, ancora problema in Italia

Il problema dell’obesità e del sovrappeso nei bambini continua ad essere presente, sebbene i dati negativi rispetto al passato siano in leggerlo calo. Lo rende noto l’Istituto Superiore di Sanità grazie ai dati raccolti dal sistema di rilevazione nazionale “OKkio alla salute” del Ministero della Salute.

Giornata Mondiale dell’alimentazione, contro la fame nel mondo

Oggi si celebra la Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Non vi è migliore occasione di questa per puntare l’attenzione sulla necessità di un consumo sostenibile ed paritario del cibo tra tutte le popolazioni mondiali. C’è infatti chi vive in condizioni agevoli senza dover rinunciare a nulla e chi fa letteralmente la fame a causa della povertà.

Alimentazione: bimbi schizzinosi, adulti non in forma

Permettere al proprio figlio di fare i capricci riguardo al cibo è il miglior modo per minare la sua salute quando diventerà adulto. Secondo un recente studio effettuato tra Gran Bretagna e Stati Uniti, la “capricciosità” sul cibo si estende anche in età adulta, e potrebbe comportare gravi conseguenze sulla salute a lungo termine.

Al mattino non ha fame? Fate colazione insieme

La dieta delle popolazioni mediterranee (verdura, frutta, pasta, pesce, olio d’oliva, latte e latticini) è un modello in tutto il mondo perché è provato che fa vivere di più e meglio. Purtroppo la seguiamo sempre meno, siamo sempre più stressati e ci muoviamo pochissimo. Il tutto favorisce l’aumento eccessivo del grasso e del peso. Anche nei bambini.

 Che fare? Possiamo ottenere molto modificando alcune abitudini, ad esempio la colazione e le merende. Molte mamme dicono: «Il mio bambino non fa colazione perché non ha fame al mattino!». Eppure sappiamo che una colazione regolare e abbondante è fortemente consigliata: gli zuccheri contenuti in latte, pane, cereali, frutta e marmellata sono indispensabili per un ottimale apprendimento durante le cinque ore di lezione del mattino. Allo stesso modo mangiare sempre una merenda a metà mattina migliora la performance scolastica, riduce lo sfinimento a fine mattina e il rischio di iperalimentazione compensatone al pranzo.