Allergia al latte vaccino, nel neonato, bambino e negli adulti: come si manifesta?

L’allergia al latte vaccino, è meno diffusa  tra i neonati di quel che comunemente si pensa.  Può manifestarsi anche nei bambini in età scolare e negli adulti. E’ necessario distinguerla dall’intolleranza al lattosio. Quando si parla di questa patologia in particolare infatti, bisognerebbe parlare di allergia alle proteine contenute nel latte vaccino.

Allergia al latte, quello condensato può aiutare i bambini

Il latte condensato potrebbe aiutare i bambini a superare l’allergia al latte. La speranza, arriva da una ricerca del Mount Sinai School of Medicine, diretta dalla dottoressa Anna Nowak-Węgrzyn e pubblicata su “Journal of Allergy and Clinical Immunology”.

Allergia al latte si sconfigge bevendolo

Paradossalmente bere il latte può aiutare a sconfiggere l’allergia al latte stesso. Ovviamente si tratta per il momento solo di sperimentazioni condotte in un campione di pazienti affetti da questo tipo di allergia alimentare sotto stretto controllo medico, da non ripetere assolutamente da soli a casa.
Lo studio effettuato dai ricercatori del Johns Hopkins Children’s Center insieme agli scienziati della Duke University, ha appurato l’efficacia della somministrazione di latte nei bambini allergici per aiutarli a superare gradualmente il disturbo ed evitare lo scatenarsi di reazioni allergiche.

Nonostante l’esiguo numero di pazienti impiegati nella sperimentazione, soltanto diciannove bambini, i risultati sono stati soddisfacenti e fanno ben sperare.
Nello studio, i ricercatori hanno confrontato un gruppo di bambini che hanno ricevuto latte in polvere ad un gruppo di bambini che ricevevano placebo di aspetto e sapore identico al latte in polvere vero. Né i pazienti né gli studiosi sapevano quale bambino avesse ricevuto il latte in polvere, secondo una rigorosa impostazione di ricerca che minimizza la possibilità di errore e pregiudizi.