Poco sonno favorisce ogni dipendenza

Poco sonno favorisce ogni tipo di dipendenza. Sono molte le motivazioni per le quali non si dorme abbastanza la notte. La mancanza di sonno riposante non si traduce però solamente in una eventuale stanchezza secondo uno studio condotto recentemente.

Autocontrollo? Non è sempre positivo per la salute

L’autocontrollo non è sempre un fattore positivo per la salute. Esprimere emozioni e sentimenti può preservare la persona da malattie cardiocircolatorie e perfino dal cancro. Lo suggerisce uno studio condotto dal ricercatori dell’università di Jena. Le persone più focose, a quanto pare, riescono a vivere fino a due anni di più rispetto a coloro che in ogni situazione mostrano di sapersi controllare senza lasciar trapelare alcuna emozione.

Rabbia, combatterla utilizzando… l’altra mano

Imparare a gestire la rabbia, anche per ciò che riguarda la memoria, è tutta una questione di autocontrollo: questo è un fattore risaputo. Uno studio condotto dal prof. Thomas Denson dell’Università australiana del South Wales e pubblicato sulle riviste Neuroimage e Psychological Science, ci illustra come per riuscire in questo basta porgere… l’altra mano, ovvero concentrarsi nel compiere azioni con la mano non predominante.

Saper gestire le emozioni migliora le scelte alimentari

Benvenuti nella società della comunicazione a fini commerciali. Mai nella storia si è raggiunta una tale quantità di informazioni pubblicitarie, trasmesse istantaneamente da una parte all’altra del globo, e immediatamente recepite. Basti osservare i cartelloni pubblicitari che campeggiano lungo le strade, magari in curva. O ancora accendere la televisione e soffermarsi sulla breve ma incisiva descrizione di un prodotto durante uno spot pubblicitario. Musica, immagini ed effetti speciali in tal caso giocano un ruolo più forte delle stesse parole e d’altra parte, prestateci attenzione, il volume è più alto durante le pause pubblicitarie, malgrado nessuno di noi abbia schiacciato il tasto per aumentare l’audio.

Cartelloni, dépliants, spot televisivi giocano indubbiamente un ruolo nelle nostre scelte di consumatori, più o meno inconsciamente ci lasciamo condizionare dall’effetto provocato e provocatorio dei pubblicitari. Ma è proprio nel modo in cui recepiamo le informazioni che sta la chiave per non farsi influenzare anche in scelte fondamentali per la salute, vale a dire gli acquisti di prodotti alimentari. Secondo un recente studio, pubblicato dal Journal of Consumer Research, le descrizioni sui menù dei ristoranti e le pubblicità incidono sulle nostre emozioni, scatenando reazioni positive che portano all’acquisto.