Cellule staminali, meningi fonte di nuovi neuroni?

Nelle meningi potrebbe trovarsi una fonte di neuroni nuovi per il cervello grazie alle cellule staminali. E’ questo che indica uno studio sul tema condotto dall’Università Statale di Milano e dall’Università di Verona pubblicato sulla rivista di settore Cell Stem Cell.

Ictus, proteggere il cervello con il ginseng

L’ictus, insieme alle altre malattie degenerative del cervello è tra le patologie più invalidanti che possano colpire l’essere umano. Prevenirle possibile. Anche grazie all’assunzione di ginseng.

Lo sostiene uno studio effettuato dai ricercatori della Tonji University School of Medicine, in Cina e pubblicata sulla rivista di settore “Ethnopharmacology”. La radice già conosciuta per le sue proprietà ricostituenti, sembrerebbe confermare la sua efficacia anche in campo  neurologico.

Cellule staminali: ottime anche per curare le malattie cerebrali

Gli scienziati del Rochester Medical Center (New York) hanno trovato il modo per isolare le cellule staminali neurali (cellule che danno origine a tutti i tipi di cellule del cervello) dal tessuto cerebrale umano con una precisione senza precedenti. Si tratta di un passo importante verso lo sviluppo di nuovi trattamenti per le malattie del sistema nervoso, come il morbo di Parkinson, la corea di Huntington e malattie e lesioni del midollo spinale. La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Neuroscience.

Il neurologo Steven Goldman, presidente del Dipartimento di Neurologia, ha guidato la squadra in uno sforzo durato sei anni per sviluppare un modo migliore per isolare le cellule staminali neurali direttamente dal cervello umano. Queste cellule possono rinnovarsi ed hanno il potenziale per creare cellule del cervello, per esempio gli oligodendrociti che potrebbero aiutare le persone con sclerosi multipla, o neuroni per aiutare le persone con morbo di Parkinson.