5 migliori film sull’alimentazione sbagliata (VIDEO)

Si parla sempre dell’importanza di una alimentazione equilibrata per mantenersi in salute, ma il cinema molto spesso ha puntato i riflettori sull’altro lato della medaglia, rappresentata da tutti coloro che invece non hanno un buon rapporto con il cibo. Persone che mangiano troppo o troppo poco, che mangiano male perché si affidano sempre agli stessi e cibi e che non prendono minimamente atto di quanto, azioni di questo tipo, possano rivelarsi negative sull’organismo. Vediamo i 5 migliori film sull’alimentazione sbagliata nei quali i registi, a modo loro, hanno raccontato storie di sofferenza, preoccupazione e, in alcuni casi, vere e proprie malattie.

5 documentari sul cibo assolutamente da vedere (VIDEO)

L’alimentazione svolge da sempre un ruolo essenziale nel determinare la salute di una persona e non è dunque così strano che nel corso degli anni il cibo e la qualità di quello che si porta in tavola sia stato oggetto di studio: molti i documentari che sono stati realizzati al riguardo, alcuni dei quali assolutamente da non perdere. Quali i 5 più famosi?

10 scuse per cui mangiamo male (FOTO)

Tutti conosciamo il valore di una alimentazione corretta che possa fornirci gli elementi di cui il nostro corpo ha bisogno per mantenersi forte e in salute; eppure tutti, più o meno di frequente, mangiamo male e troviamo anche scuse fantasiose per giustificare quella che di fatto è solo e soltanto una pigrizia mentale che ci porta spesso ad affidarci al cosiddetto cibo spazzatura. Vediamo quali sono le 10 scuse più gettonate in materia di alimentazione sbagliata.

Cibo spazzatura, voglia causata da batteri?

Voglia incontrollabile di dolci e cibo spazzatura? Parte della colpa potrebbero averla i batteri intestinali. Secondo una ricerca condotta dall’Università della California a San Francisco sarebbero loro gestire questi nostri particolari desideri di cibo non salutare.

Diverticolite, è boom di casi in estate

Con l’estate il rischio che i sintomi della diverticolite si manifestino sale alle stelle e soprattutto per i più giovani ed i più anziani si può palesare la necessità di approcciare la malattia con un intervento attraverso la chirurgia laparoscopica, uno dei metodi attualmente utilizzati,  più nuovi e dalla forte efficacia.

Mondiali di calcio, dite no al cibo spazzatura

I mondiali di calcio potrebbero portare problemi alla nostra salute anche attraverso una dieta scorretta: dite no al cibo spazzatura in maniera netta. Tra contraffazioni alimentari italiane in Brasile e la voglia di indugiare in snack ipercalorici durante le partite, il tifoso italiano deve stare molto attento a ciò che mangia.

Pigrizia? Dipende da quello che mangi

La pigrizia? Dipende da quello che mangi, più di quanto tu stesso possa credere. Ed i cibi ricchi di calorie, invece di darci una sferzata di energia rischiano di renderci pigri e stanchi più del dovuto. Inutile dirvi che tra agli alimenti più “pericolosi” in tal senso vi sia il cibo spazzatura, vero?

Alzheimer causato anche da cibo spazzatura?

Il rischio di sviluppare l’Alzheimer risiederebbe anche nella carne cotta e nei cibi spazzatura. Tutto è collegabile al nel modo in cui le proteine o i grassi reagiscono con lo zucchero formando gli AGEs, i prodotti finali della glicazione nei cibi che ingeriamo. Lo sostiene uno studio condotto dai ricercatori del Mount Sinai di New York.

Cibo spazzatura aumenta allergie nei giovani

Il cibo spazzatura non è un toccasana per il nostro organismo. Potrà anche saziare momentaneamente la nostra voglia di gusto, ma per il nostro metabolismo e la nostra circolazione sanguigna rappresenta un pericolo ormai conclamato. Ora si è scoperto che un consumo troppo ampio può inoltre potenziare le allergie nei soggetti giovani predisposti.

Il cibo spazzatura danneggia il cervello

Il cibo spazzatura? Fa male anche al cervello. Una dieta troppo ricca di grassi, si sa, compromette la circolazione sanguigna a causa degli accumuli di colesterolo. Un problema che si riflette sul nostro sistema nervoso, a causa delle conseguenze che un insufficiente afflusso di sangue può causare sull’encefalo. Parliamo di disturbi cognitivi, demenza, e con maggiore probabilità ictus.

Decreto Sanità: le novità proposte

Il prossimo 31 agosto il Ministro della Salute Renato Balduzzi porterà sul tavolo del Consiglio dei Ministri delle proposte di cambiamento per rendere più snella ed efficiente la Sanità pubblica. Tra i cambiamenti previsti non solo dei nuovi criteri amministrativi per le nomine della Asl ma delle sanzioni pesanti  per chi vende sigarette ai minori e la “famigerata” tassa su bevande alcoliche e zuccherate.