Prevenire i sintomi dell’ictus con la cipolla

Sembra che la cipolla sia un’alleata preziosa per prevenire i sintomi dell’ictus, infarti e attacchi di cuore, impedendo la formazione di coaguli nel sangue. Il merito sarebbe tutto della rutina, una sostanza presente non soltanto nelle cipolle, ma anche in alcuni tipi di frutta, quali arance e mele, e nel tè nero e in quello verde.

Cipolla e salute: pro e contro

La cipolla è stata utilizzata come ingrediente di vari piatti per migliaia di anni da molte culture in tutto il mondo. La produzione mondiale di cipolla è in costante aumento tanto che è ormai la seconda ortocoltura dopo il pomodoro.

Ci sono molte varietà di cipolla, bianca, rossa, ciascuna con le proprie caratteristiche, da molto forte a dolcissima. Le cipolle possono essere consumate crude, cotte, fritte, secche o arrosto. Le cipolle hanno una varietà di effetti medicinali. I primi coloni americani hanno usato le cipolle selvatiche per curare raffreddori, tosse e asma, e per respingere gli insetti. Nella medicina cinese, le cipolle sono state utilizzati per trattare la tosse, le infezioni batteriche, e i problemi respiratori.