Vaccino anti-polmonite costa troppo

Il vaccino contro la polmonite costa tropo. E quello che non sembra essere un problema in Stati con un servizio sanitario come quello italiano mostra esserlo in quei paesi nei quali per questo tipo di malattia si muore ancora.

Giornata Mondiale dell’Alimentazione il 16 ottobre (VIDEO)

Il prossimo 16 ottobre verrà celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Un’occasione per focalizzare l’attenzione delle persone su un corretto stile di vita ma soprattutto sulla situazione che caratterizza alcune zone del mondo: il benessere non è diffuso dovunque.

Incubatrice neonatale low cost in 3D

Un incubatrice neonatale low cost e stampata in 3D. Il suo nome è BOB ed il suo obiettivo è quello di aiutate a combattere la mortalità infantile dando ai paesi meno fortunati tutte le risorse necessarie per prendersi cura dei propri bambini.

Mortalità infantile, Serie A in campo con Save The Children

Serie A e Save The Children insieme nel weekend del 18-19 ottobre in favore dei bambini più sfortunati nel mondo: una collaborazione che si ripete e che vedrà i calciatori scendere in campo, prima della partita, accompagnati per mano dai bimbi che terranno in mano il Palloncino Rosso, simbolo della Campagna contro la mortalità infantile.

Depressione, ansia e tristezza in gravidanza aumentano rischio figli sottopeso

Un sorriso aiuta. Soprattutto in gravidanza. Tenere lontano depressione, ansia, tristezza, angoscia non fa bene soltanto all’umore e alla psiche della futura mamma, ma abbassa anche il rischio di bambini che nascono sottopeso, scongiurando la morte prematura.
Ad affermarlo, riportando l’accento sul tema dell’equilibrio psicologico, spesso sottovalutato, è un recente studio condotto da un’équipe di ricerca internazionale, un team di ricercatori svedesi in collaborazione con un gruppo di colleghi bengalesi, afferenti rispettivamente al Karolinska Institutet ed al Bangladesh Rural Advancement Committee (Brac).
La ricerca, pubblicata dalla rivista di divulgazione scientifica BMC Public Health, avvalora l’ipotesi che la depressione abbia un peso fondamentale in gravidanza e che

i problemi mentali della donna incinta sono fra i principali responsabili di una natalità compromessa da cattiva salute e mortalità.

Un ventilatore contro la sindrome da morte infantile improvvisa

La sindrome della morte improvvisa infantile nota anche come “morte in culla” (in inglese Sudden Infant Death Syndrome o SIDS) è un fenomeno rimasto ancora inspiegato nel mondo scientifico.
La SIDS rappresenta la prima causa di mortalità in bambini sani e colpisce solitamente nel primo anno di vita.

Neanche esami post-mortem riescono a tutt’oggi a far luce sulle cause determinanti. Tuttavia, la ricerca prosegue cercando perlomeno di stabilire dei deterrenti o dei fattori che potrebbero evitare che si verifichi.
Un recente studio, ad esempio, ha scoperto che l’utilizzo di un ventilatore, nella stanza in cui dorme il bambino, che garantisca la circolazione dell’aria, diminuirebbe il rischio di morte infantile improvvisa. La ricerca è stata effettuata su un campione di 500 bambini e, secondo quanto riferiscono i ricercatori, ha altresì dimostrato che mettere i bambini a dormire sulla schiena abbassa notevolmente le probabilità di morte in culla.