7 malattie più pericolose per la vista

Cade oggi 8 ottobre la Giornata Mondiale della Vista, una occasione per sensibilizzare chiunque sulle tante malattie oculari i cui sintomi, almeno nella fase iniziale, vengono spesso pericolosamente sottovalutati. Quali sono le 7 malattie più pericolose per la vista e che, nei casi più gravi, possono portare anche alla cecità?

Giornata Mondiale della Vista, 8 ottobre

L’8 ottobre viene celebrata la Giornata Mondiale della Vista, un appuntamento utile per sensibilizzare chiunque sulla importanza di una attenta informazione per prevenire e curare in modo efficace molte patologie legate agli occhi. Basta un controllo periodico per evitare spiacevoli conseguenze: molte malattie della vista infatti possono provocare un calo importante della capacità visiva, fino a portare, nei casi più gravi, alla ipovisione e alla cecità.

Virus ebola, nascosto nell’occhio di uomo guarito

Il virus dell’ebola può essere molto pericoloso per la vista e la storia di Ian Crozier ne è l’esempio più lampante. L’uomo, un medico, era stato contagiato in Sierra Leone ma dopo le cure del caso era riuscito a guarire; a distanza di un paio di mesi, però, ha rischiato di perdere l’uso della vista a causa del virus che, silente, si era insediato nel suo occhio.

Staminali, Europa approva 1° farmaco

La Commissione Europea ha dato il via libera per la commercializzazione di Holoclar, il primo farmaco a base di cellule staminali autologhe in grado di restituire la vista a coloro che hanno subito gravi ustioni della cornea.

Cecità

Cecità

La cecità è una mancanza della vista. Essa può anche riferirsi ad una perdita della vista che non può essere corretta con occhiali o lenti a contatto. Cecità parziale significa che si ha una visione molto limitata,  completa significa che non si vede niente, nemmeno la luce. Le persone con una vista peggiore di 20/200 sono considerate cieche.

Pseudotumore orbitale

Pseudotumore orbitale

L’orbita è una cavità ossea a forma di piramide nel cranio. Essa contiene e protegge il globo oculare e le strutture collegate. Lo pseudotumore orbitale è un gonfiore dei tessuti orbitali dietro l’occhio, ma a differenza dei tumori cancerosi, non può invadere altri tessuti o diffondersi altrove.

CAUSE: La causa è sconosciuta. Più comunemente colpisce le donne giovani, anche se può verificarsi a qualsiasi età.