Fibrosi cistica, la storia di Daniela morta a 17 anni

Davvero toccante la storia di Daniela, morta a 17 anni per fibrosi cistica, la più comune tra le malattie genetiche gravi. A niente è servito il doppio trapianto di polmone al quale la giovane si era sottoposta sette mesi fa e che, in un primo momento, le aveva donato la speranza di farcela.

Sei polmoni a 19 anni a causa delle fibrosi cistica

Una storia incredibile arriva dalla Toscana, dove una ragazza di appena 19 anni malata di fibrosi cistica  ha subìto un intervento di duplice retrapianto di polmone al policlinico Santa Maria alle Scotte. Un caso unico nella regione centrale di Italia e molto raro anche a livello mondiale. A causare la necessità di un nuovo intervento è stato il rigetto dei polmoni che tre anni fa le erano stati trapiantati in una situazione di per sé molto delicata, con la giovane paziente alle prese con insufficienza respiratoria terminale.

Malattia polmonare veno-occlusiva

Malattia polmonare veno-occlusiva

La malattia polmonare veno-occlusiva è una forma estremamente rara di alta pressione sanguigna nella zona del polmone.

CAUSE: Nella maggior parte dei casi, la causa della malattia polmonare veno-occlusiva è sconosciuta. La condizione può essere collegata ad un’infezione virale. Si può verificare come complicanza di alcune malattie come il lupus, leucemia, linfoma, chemioterapia o trapianto di midollo osseo. La malattia è più comune tra i bambini e i giovani. Quando la malattia peggiora, provoca una restrizione nelle vene polmonari, ipertensione polmonare, congestione e gonfiore dei polmoni.

Trapianti: nuova tecnica di conservazione per polmoni

Trapianti: è stata messa a punto una nuova tecnica per la conservazione dei polmoni da impiantare.

Si tratta di una pratica innovativa, di piena paternità italiana, frutto di uno studio condotto dal reparto di Anestesia e Rianimazione universitaria dell’ospedale Molinette di Torino. Un protocollo sperimentato nei reparti di Rianimazione di 11 nosocomi italiani e di un ospedale spagnolo.