Cefalea: si cura con un social network

di Cinzia Iannaccio 3

Cefalea o mal di testa, due termini per indicare un disturbo spesso invalidante che arriva a coinvolgere almeno 8 italiani su 10. Le cause che scatenano la cefalea (o anche l’emicrania) sono diverse: da un problema neurologico ad una alterazione temporo-mandibolare (cioè legato ai denti e alle articolazioni della bocca) spesso può dipendere da una cattiva postura, dal raffreddore, da una sinusite o disturbi alla vista. Le terapie sono spesso sbagliate, soprattutto perché si tende ad eliminare il sintomo del dolore attraverso dei farmaci per l’automedicazione. Ora però per avere i giusti consigli basterà accendere il pc ed accedere ad un social network.

L’idea nasce a Torino dove il neurologo Franco Mongini ha realizzato un programma educativo e di esercizi per prevenire e curare i sintomi della cefalea. Il progetto è stato messo in pratica con successo dai circa 2.300 dipendenti comunali del capoluogo piemontese: ne è risultato un abbattimento del 40% della comparsa di cefalea, di dolore alla cervicale, ma soprattutto del consumo di medicinali! Da qui la nascita di un social network, lanciato lo scorso giugno per permettere ai cittadini piemontesi di accedere a queste informazioni in autonomia.

Il sito è ovviamente a disposizione di tutti, chiunque potrà interagirvi, descrivendo il proprio problema, dai sintomi iniziali alla eventuale cronicizzazione, all’utilizzo di terapie e farmaci ed eventuali risultati o effetti collaterali. Si possono dunque porre domande e confrontare le esperienze tra utenti. Non solo: il sito sarà soggetto all’aggiunta continua di informazioni ed iniziative di vario tipo, tutte inerenti il mal di testa.

“Il social network – spiega Mogini – comprende anche un’area riservata ai medici. Anche loro potranno scambiarsi opinioni, suggerimenti e presentare i risultati delle loro sperimentazioni cliniche. Ovviamente sarà anche possibile accedere al materiale didattico e scientifico che verrà progressivamente messo a disposizione della comunità virtuale”.

Come fare allora? Nulla di più semplice, basterà digitare su uno dei tre siti collegati al social network:

nomalditesta, nocervicale, noheadneckpain.

Ovviamente poi tornate a visitare Medicinalive per farci sapere se il consiglio vi è stato utile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>