Home » COSTUME & SOCIETA' » Curiosità » Il matrimonio allunga la vita…l’avreste detto?

Il matrimonio allunga la vita…l’avreste detto?

Avete deciso di sposarvi? Bene! Metterete su qualche chilo di troppo, ma vivrete più a lungo e meglio dei vostri amici/che single. Ben 10 anni di più se siete uomini, 5 se siete donne.

A passare in rassegna i numerosi studi che avrebbero dimostato gli effetti benefici della vita coniugale sulla salute ci ha pensato il quotidiano britannico Daily Mail: il matrimonio aiuta a tenere sotto controllo la pressione, è un’ottima difesa contro cancro e Alzheimer, un discreto antidepressivo e avrebbe addirittura proprietà antiinfluenzali e cicatrizzanti. Unico inconveniente, fa ingrassare!

Aspettate a dire “Che bufala!”. E’ naturale che lo pensiate se siete reduci da un’accesa discussione sul fondamentale tema del colore delle pareti con il vostro partner. Tutto ciò infatti è valido solo per le coppie che vivono ogni giorno come se fossero ancora in luna di miele…

Vediamo un pò i dettagli

Longevità

Stando ai risultati di ricerca della Chicago University, solo per fare un esempio, gli uomini e le donne sposati vivono in media rispettivamente 10 e 4 anni in più rispetto ai single. Presumibilmente per il miglioramento degli stili di vita di entrambi i partner. Tuttavia, secondo uno studio svizzero, il matrimonio giova più agli uomini (ai quali regala 1,7 anni di vita in più) che alle donne (alle quali ne sottrae ben 1,4 di anni)

Cancro

Secondo studio dell’Università di Miami, che ha coinvolto circa 146.979 pazienti, gli uomini affetti da cancro alla prostata sopravvivono più a lungo se sposati (69 mesi contro i 38 dei pazienti vedovi o separati). Questo a prescindere da fattori come età, stato di avanzamento del tumore e tipo di terapia seguita. La spiegazione? Oltre al poter condividere con qualcuno la propria condizione, l’attività sessuale regolare, attualmente ritenuta un fattore di protezione contro l’insorgenza del cancro alla prostata.

Insorgenza del Morbo di Alzheimer

Chi è stato single per tutta la vita vede raddoppiarsi il rischio di insorgenza della demenza di Alzheimer, che risulta ancora più elevato per i vedovi e i divorziati che non si sono risposati. Questi i risultati di uno studio condotto dallo svedese Karolinska Institute.

Proprietà antiinfluenzali

Le coppie nelle quali il desiderio è ancora vivo rispondono meglio ai vaccini antiinfluenzali, merito di un sistema immunitario rafforzato dalla passione. A dirlo gli studiosi dell’Università inglese di Birmingham.

Potere cicatrizzante

Le piccole ferite dei coniugi felicemente sposati guariscono più in fretta di quelle dei single e di coloro che non vivono una vita matrimoniale serena. Ad evidenziarlo uno studio dell’Ohio State University College of Medicine. Anche in questo caso il merito va ad un sistema immunitario rafforzato dal bagno di felicità.

Effetto antidepressivo

I separati/divorziati e vedovi che non si sono più risposati e i single sono più propensi alla depressione. E’ emerso da uno studio su 2 mila gemelli condotto dall’Università della Danimarca del Sud. Inoltre, secondo un’indagine italiana, le persone sposate sono meno a rischio suicidio, molto elevato tra i separati o divorziati sotto i 64 anni.

Pressione arteriosa sotto controllo

Secondo uno studio della George Washington University le coppie di coniugi che vivo un rapporto equilibrato (quelle che non discutono sul colore delle pareti per intenderci!) hanno valori pressori più stabili rispetto a quelle più litigiose, per le quali tali valori sono invece più elevati del normale.

Cuore protetto

Sempre grazie all’adozione di stili di vita più sani e a livelli di stress meno elevati il matrimonio giova alla salute del cuore. A darne prova almeno tre studi diversi condotti all’Università di Newcastle, del Maryland, e di Pittsburgh.

Un pò di ciccia in più

Se vi eravate già convinti a convolare a nozze aspettate un momento: secondo il Department of Health and Human Services americano la vita coniugale regala almeno due chili e mezzo in più e finisce per allargare il giro vita. Ma in fin dei conti…è così importante?

Lascia un commento