Spossatezza, capogiri e svenimenti, sintomi di ipoglicemia?

di Cinzia Iannaccio 1

 

Richiesta di Consulto Medico

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema ipoglicemia debolezza e capogiri

“Buonasera, sono una ragazza di 29 anni con sindrome di Hashimoto. Dallo scorso settembre ho accusato giornalieri mal di testa e senso di spossatezza, evolutisi spesso in sensazione di mancamento. I mal di testa si sono trasformati in capogiri o piuttosto in “scuotimenti” della testa. Dalle analisi del sangue ho riscontrato sideremia 236 µg/dl (40-145). Ho fatto una visita ematologica e mi è stato consigliato di eseguire i seguenti esami del sangue: TEST DI COOMBS, ANTI DNA,ANA,ENA,ANCA,SIDEREMIA. Tutti i valori risultavano nella norma ma è sorto un nuovo problema: sono svenuta dopo un prelievo, ma non a causa dell’emotività e ca un mese dopo , dopo un risveglio notturno ma non subito dopo essermi alzata. Ripetute le analisi tutto risultava nella norma, eccetto la Sideremia 176 µg/dl (40-145). Il medico curante ha allora supposto si potesse trattare di un calo glicemico e ha effettuato la misurazione della glicemia con glucometro ottenendo un risultato di 79, ma dopo una colazione effettuata meno di 2 h prima e una caramella assunta circa 30 min prima poiché avevo avvertito un forte senso di spossatezza e capogiri. Ho quindi consultato un diabetologo che mi ha prescritto i seguenti esami: GLICEMIA 92 mg/dl (60-110) INSULINA 8.7 uU/dl C-PEPTIDE 1.02 ng/ml SIDEREMIA 179 µg/dl (40-145) CURVA CARICO DI GLUCOSIO (75 mg di glucosio) GLICEMIA BASALE mg/dl 88,45(60-110) 30’ 87,50 60’ 76,40 90’ 85,40 120’ 85,50 CURVA INSULINEMICA DA CARICO (75 mg di glucosio) INSULINEMIA BASALE mlU/ml 4,30( 2,7-10,4) 30’ 57,20(35-200) 60’ 39,10 * (40-200) 90’ 18,50 *(27-180) 120’ 29,70(15-150) Dalle ultime analisi: ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Globuli rossi 5.010 * (4000-5000) Globuli bianchi 5.930(4600-10000) Emoglobina 13,80(12-16) Granulociti Eosinofili % 0,7(0-7) Ganulociti neutrofili 57,9(37-80) Granulociti basofili 0,8(0-2) Linfociti 31,8(10-50) Monociti 8,8(0-10) Contenuto Medio di Hb(MCH) 27,6(27-31,2) Volume Globulare Medio (MCV) 78,8 * (80-97) Concentrazione Media di Hb (MCHC) 35,0( 31,8-35,4) Piastrine 278.000(150000-450000) Ematocrito 39,5 (36-46) MPV 4.96 (6.90-10,6) L’MPV è tra l’altro un valore sempre basso,in tutte le analisi che eseguo. Altre analisi eseguite: RESISTENZA OSMOTICA GLOBULARE Resistenza min 0,55(0,55-0,6) Resistenza max 0,43 (0,4-0,45) EMOGLOBINOFORESI HbA1 % 98,90(96,5-99) HbA2 1,10 (1-3,5) Altre anomalie riscontrate in esami precedenti HGB 12,9 g/dl(13,5-17,5) HCT 37,5 %(41,0-53,0) MPV 5,23 fL(6,80-9) Chiedo un consulto perché la mia vita è dovuta cambiare drasticamente per questo forte senso di malessere che si è spesso associato a dolori toracici, addominali, dorsali e non so come spiegarlo diversamente, ma ho spesso sentito il cuore battere più forte nel petto, non so se considerarlo come una tachicardia. Nessun medico è riuscito a dare una spiegazione a queste anomalie o forse si sono fermati tutti all’ “inspiegabilità” delle anomalie. Hanno correlato tutta la situazione ad uno stato d’ansia, ma purtoppo la mia ansia è solo stata una conseguenza del malessere! La causa può essere la sola ipoglicemia? E la sideremia elevata, l’mpv basso e adesso la policitemia sono delle variazioni considerabili normali? Vi ringrazio anticipatamente per le risposte. Distinti saluti.”

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo.

 

“Salve dagli esami effettuati non si riscontra nulla di francamente patologico se non una ipoglicemia reattiva; la sideremia è ai limiti alti ma non tali da creare danno di organo; molto probabilmente o è legata ad un’assunzione eccessiva di carne o semplicemente una eccessiva mobilitazione del ferro di deposito che viene utilizzato per produrre una quantità maggiore di emoglobina cosa che è tipica dei fumatori o di chi vive in montagna. Quella che lei definisce policitemia è solo un valore borderline che non ha nessun significato clinico. Gli altri due valori indicati con asterisco indicano che fisiologicamente lei produce globuli rossi e piastrine un pò più piccole,cosa che non desta nessuna preoccupazione.

I sintomi che lei accusa possono di certo essere associati alla ipoglicemia reattiva post prandiale. Per prima cosa deve cercare di eliminare tutti gli alimenti ad alto indice glicemico (trova IG su internet) e preferire carboidrati complessi integrali e aggiungere ad ogni pasto proteine nobili (carni bianche o pesce) e fibre di origine vegetale( verdure). Dovrebbe fare 5 pasti al giorno in modo da stabilizzare l’insulinemia e la glicemia e dilazionare le calorie tra i vari pasti per non sovraccaricare quelli principali. Se dopo un mese non migliorano i sintomi possono essere di certo anche dovuti a stress, ansia o depressione. Spero di essere stato utile, cordiali saluti [email protected] cell. 3458092414. “

Per leggere le precedenti risposte ed interviste del dott. Iasevoli: Dottor Mario Francesco Iasevoli.

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>