Rimedi naturali contro il raffreddore

di Redazione 0

Propoli, timo ed echinacea sono molto utili quando esplode il raffreddore, tra le pa­tologie invernali più comuni, ma anche tra le più contagiose. La sindrome da raffreddamento di solito inte­ressa naso, gola, occhi e le vie respiratorie e si manifesta con tosse, starnuti, lacrime, dolore alle orecchie e abbondante produzione di muco. I virus da raffreddamento entrano nelle cellule respiratorie del naso, le rompono e la conseguente liberazione di sostanze irritanti e infiammatorie provoca i sintomi fa­stidiosi che tutti ben conosciamo. Se si è de­bilitati e con  le difese im­munitarie abbassate può anche essere particolarmente cruento o ripresentarsi spesso durante la stagione. Se fa freddo, per prevenirne la comparsa, è bene quando si sta al­l’aperto indossare una sciarpa per coprire naso e bocca, per bloccare le vie d’accesso di virus e batteri, ma soprattutto per evitare che l’aria troppo fredda colpisca il volto e la gola.

 La cosa più utile in ogni caso, è lavarsi spesso le mani. Il virus del raffreddore infatti si trasmette attraverso il contatto fisico, soprattutto tra i bambini che lo raccolgono a scuola e che, toc­candosi occhi e bocca, poi lo passano a chi ancora non è raffreddato, ma lo diverrà presto… compresi genitori e fratellini. Lavarsi le mani di frequente, con il sapone, aiuta a limitare il contagio. E poi via libera anche alla prevenzione con la vitamina C di cui è ricca la frutta e la verdura come gli agrumi, i kiwi, i pomodori e i peperoni.

E se non basta vanno bene anche gli integratori, da prendere per qualche tempo con l’arrivo dei primi freddi e da ripetere nel corso dell’inverno. Quando il raffreddore arriva, occorre inoltre fare molta at­tenzione all’igiene del naso, del cavo orale e delle orec­chie. Talvolta infatti un banale raf­freddore, se trascurato, va ad infiammare le congiuntive, i canali auricolari oppure i seni nasali. Ed è così che compaiono congiuntiviti, otiti e sinusiti. Per tenere pulite le vie nasali è opportuno per adulti e bambini, l’utilizzo di soluzioni saline in gocce o spray da inalare. Un vero e proprio lavaggio dei canali del naso che consente di re­spirare meglio. Ma, più di tutto, giova il ripo­so, e se non si può proprio ri­manere a casa al caldo, sareb­be meglio cercare di non af­faticarsi e di non esporsi a bruschi cambiamenti di tem­peratura.

Fonte http://www.consumercare.bayer.it/ebbsc/export/sites/cc_it_internet/it/Sapere_and_Salute/articoli/Ottobre_2009/08_Natura.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>