Come evitare il mal di gola

Con l’arrivo dei primi freddi, la causa di gran parte dei malanni è l’aggressione di virus e bat­teri, che colpiscono gola, naso, bronchi, polmoni e talvolta anche l’intestino, con la complicità del freddo. Però non vanno sottovalutati quei fattori che, a questi organi­smi, aprono le porte o ad­dirittura stendono un tappeto rosso. L’aria secca, riscaldata e viziata degli ambien­ti chiusi e affollati, che siano le mura domestiche o gli ambienti di lavoro e studio, a cui si ag­giungono magari il fumo dì sigaretta, l’inquinamento e lo smog cittadino. Più che il freddo in sè, poi, a minacciare la nostra salute sono gli sbalzi  di temperatura a cui ci si sotto­pone passando dagli ambienti chiusi e ultrariscaldatì all’aria fredda.

Per non parlare della stanchezza e dello stress. Tutto ciò indebolisce le difese immunitarie e apre la strada ad influenza, raffreddore, mal di gola, bronchiti, mal di pancia e a tutti quei fastidiosi malesseri che, nel migliore dei casi, pas­sano in un paio di giorni, ma possono anche protrarsi per al­cune settimane. E complicarsi se sono sottovalutati. In particolare nella brutta sta­gione occorre tenere ben aper­te le orecchie e ascoltare i mes­saggi che l’organismo sta lan­ciando. Se si hanno i brividi e si ha la sensazione di aver preso troppo freddo, meglio restarsene in casa a riposare bevendo una tisana o un, belli caldi, allo zenzero e alla cannella per recuperare tutto il calore possibile.

Rimedi naturali contro il raffreddore

Propoli, timo ed echinacea sono molto utili quando esplode il raffreddore, tra le pa­tologie invernali più comuni, ma anche tra le più contagiose. La sindrome da raffreddamento di solito inte­ressa naso, gola, occhi e le vie respiratorie e si manifesta con tosse, starnuti, lacrime, dolore alle orecchie e abbondante produzione di muco. I virus da raffreddamento entrano nelle cellule respiratorie del naso, le rompono e la conseguente liberazione di sostanze irritanti e infiammatorie provoca i sintomi fa­stidiosi che tutti ben conosciamo. Se si è de­bilitati e con  le difese im­munitarie abbassate può anche essere particolarmente cruento o ripresentarsi spesso durante la stagione. Se fa freddo, per prevenirne la comparsa, è bene quando si sta al­l’aperto indossare una sciarpa per coprire naso e bocca, per bloccare le vie d’accesso di virus e batteri, ma soprattutto per evitare che l’aria troppo fredda colpisca il volto e la gola.

 La cosa più utile in ogni caso, è lavarsi spesso le mani. Il virus del raffreddore infatti si trasmette attraverso il contatto fisico, soprattutto tra i bambini che lo raccolgono a scuola e che, toc­candosi occhi e bocca, poi lo passano a chi ancora non è raffreddato, ma lo diverrà presto… compresi genitori e fratellini. Lavarsi le mani di frequente, con il sapone, aiuta a limitare il contagio. E poi via libera anche alla prevenzione con la vitamina C di cui è ricca la frutta e la verdura come gli agrumi, i kiwi, i pomodori e i peperoni.

Maschere per il viso, tutte al naturale: rimedi fai-da-te per una pelle in forma

 

Volete sfoggiare un viso fresco e una pelle vellutata, ora che si avvicina la primavera? O semplicemente liberarvi dalle occhiaie dopo aver fatto le ore piccole? O ancora eliminare punti neri e piccole imperfezioni cutanee?
Niente paura, ho qui dei rimedi naturali, fatti in casa, senza costi aggiuntivi, per ogni tipo di problema e per tutti i tipi di pelle.
Gli ingredienti che vi propongo si trovano nella vostra cucina, state solo attenti a controllare di non essere intolleranti a nessuno di essi, ed iniziate pure a preparare la vostra maschera fatta in casa.