Home » Medicina Generale » Come riconoscere un attacco d’asma prima che si verifichi

Come riconoscere un attacco d’asma prima che si verifichi

L’asma può essere pericoloso per la vita. Chi ne è affetto spesso conosce i consigli del medico, ma guardare qualcuno senza fiato è un’esperienza terrificante ed essere ben preparati all’eventualità è il miglior consiglio.

Con asma grave è importante avere un programma scritto visibile in un posto in rilievo in modo che ognuno sappia cosa fare quando si verifica un attacco. Agli asmatici gravi si consiglia anche di avere ossigeno a portata di mano e arrivare al pronto soccorso il più velocemente possibile.

Negli attacchi più miti, il malato può ottenere sollievo usando il broncodilatatore. Se si vive lontano dai servizi medici, o se essi sono difficili da raggiungere, il cortisone per via orale può essere un aiuto. Tuttavia, consultare il medico prima di prenderlo.

Di solito ci sono molti segni premonitori di un imminente attacco d’asma, e uno di questi è l’abbassamento della respirazione. È possibile monitorare la condizione e verificarla regolarmente. Altri sintomi possono non essere altrettanto evidenti e si potrebbe chiedere ad ad amici, familiari e colleghi di lavoro di impararli, insieme ad un piano d’azione e ad una serie di istruzioni su cosa fare in caso di emergenza. I seguenti sintomi possono predire un attacco:

  • Colpo di tosse;
  • Sudorazione;
  • Pallore;
  • Allargamento narici;
  • Respirazione veloce;
  • Vomito;
  • Apparire ansiosi;
  • Ingobbimento;
  • Agitazione durante il sonno;
  • Stanchezza;
  • Gli spazi tra le costole diventano visibili quando si risucchia l’aria;
  • Schiarirsi la gola;
  • Respiro affannoso;
  • Respirazione rumorosa e irregolare.

Correre all’ospedale più vicino se:

  • I sintomi peggiorano, anche dopo l’assunzione dei farmaci;
  • Si respira a fatica;
  • Non si riesce a parlare o camminare;
  • Le labbra e le unghie stanno diventando blu-grigio.

Inoltre, per evitare attacchi più frequenti, o per evitare il peggioramento fino alla morte, è bene ricordare che si è a maggior rischio se si fa uso di droga, se si è allergici a qualcosa a cui si viene esposti (come la muffa o la polvere), o se si vive in posti con aria sporca come il centro cittadino.

[Fonte: Health24]

Lascia un commento