Home » Medicina Generale » Tosse cronica, 4 cause più frequenti

Tosse cronica, 4 cause più frequenti

La tosse cronica è una patologia assolutamente da non sottovalutare perché in molti casi può nascondere qualcosa di molto più serio. Insomma quando per periodi prolungati (superiori alle otto settimane) ci si trova costretti ad affrontare questo disturbo è il caso di procedere con una visita dal dottore di fiducia ed eventuali esami approfonditi per capire la cause della tosse cronica. Quali sono le più comuni?

1. Calo delle difese immunitarie

Soprattutto nei bambini, si registrano episodi di tosse cronica che sono espressione di una diatesi tubercolinica, ovvero di un netto calo delle difese immunitarie. In questi casi, per ottenere dei piccoli miglioramenti, una cura di probiotici può essere consigliabile.

2. Allergia

Una allergia occulta, ovvero non diagnostica, può essere tra le cause più comuni della tosse cronica. In questo caso il sintomo (ovvero la tosse) deve essere un campanello importante da non sottovalutare: se si tossisce il nostro corpo vuole dirci qualcosa, è il caso di ascoltarlo.

3. Affezione respiratoria

Tra le cause più comuni della tosse cronica c’è anche questa: molto spesso si ha a che fare con questo disturbo quando le vie respiratorie sono affette da qualche problema, spesso una infezione che non consente di respirare bene. La tosse persistente e che dura molte settimane, allora, può essere da ricondurre a una problematica di questo genere. Bronchite cronica e asma sono le due patologie più comuni tra quelle che scatenano la tosse cronica.

4. Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è una della cause più comuni che si registrano nelle persone affette da tosse cronica. La risalita di contenuto acido dallo stomaco all’esofago provoca un fastidio considerevole per il corpo che reagisce tossendo. In questi casi va detto che la tosse cronica è scatenata dall’effetto irritativo del materiale acido sulle vie aeree e che vale la pena intervenire tempestivamente.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento