Home » LE ETA' DELLA SALUTE » La Salute degli Adolescenti » Amenorrea a 16 anni e sport agonistico, che fare?

Amenorrea a 16 anni e sport agonistico, che fare?

Richiesta di Consulto Medico
“Buonasera ho una figlia che fa sport a livelli agonistici molto alti non ha ancora 16 anni e non sono comparse le prime mestruazioni ..e sappiamo che e’ una cosa ” normale” per chi fa questi tipi di sport. La mia domanda e’ questa: siccome mia figlia e’ alta già 1,75 e pesa 60 kg e lo sport che fa purtroppo richiede un fisico molto asciutto, soffre tra l’altro di ritenzione idrica, e’ possibile intervenire cosicche abbia il menarca? perche credo che se mia figlia sviluppasse avrebbe meno problemi di peso…mi corregga se sbaglio.. N.B. Non farei mai una forzatura se non ne valesse la pena mi creda e solo per il suo futuro da lei scelto…. e’ possibile fare una visita per saperne di piu? ringrazio

Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport
Tipo di Problema amennorrea primaria

Risponde il professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica:

Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

Egr.Sig.ra,come medico dello sport Le posso solo confermare che atlete di alto livello e non hanno spesso questo tipo di problema, dovuto allo stress degli allenamenti ed alle alterazioni ormonali, fermo restando…e mi auguro di no,,,che sua figlia non prenda farmaci e/o altre sostanze che Lei non sa…..detto questo,comunque ritengo che un controllo da un endocrinologo con anche dei test ormonali non sarebbe male.Saluti F.Bizzarri

Dato questo suggerimento abbiamo esteso il quesito al nostro endocrinologo di fiducia.

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

“Salve, è vero che l’attività agonistica intensa determina un ritardo del menarca poichè è uno stimolo stressante che inibisce lo sblocco dell’asse ipotalamo-ipofisario. A ciò si associa anche un’ alimentazione restrittiva che sicuramente la ragazza segue.
I problemi di peso non sono di certo legati alla mancanza del menarca; anzi una donna fertile tende ad aumentare la propria massa grassa soprattutto nella zona intorno alla cintura pelvica poichè la preserva da una futura gravidanza. Prima cosa deve capire la sua struttura fisica; cioè se per sesso età e altezza ha una sufficiente massa magra, una corretta idratazione ed una sufficiente massa grassa. Ricordo che un grasso corporeo troppo basso impedisce il menarca.

Il mio consiglio è di farsi seguire da un nutrizionista sportivo che potrà aiutarla nella performance sportiva. Per il resto certo ci sono strategie terapeutiche per indurre il menarca ma come dice lei la vedo una forzatura non necessaria e contro natura oltre che non credo la possa aiutare poichè una volta indotto il menarca se il suo assetto fisico e ormonale non le permette di produrre correttamente estrogeni il flusso si interromperebbe di nuovo senza aver risolto nulla. Cordiali saluti”

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.
Foto: Thinkstock

Lascia un commento